Cronaca Notizie

Giornata di sbarchi in Calabria: sono cinque in un giorno

Search and Rescue boat VOS Hestia, the vessel to be used for Save the Children's Rescue at sea appeal.

Sono complessivamente più di novecento i migranti giunti questa mattina nei porti di Corigliano Calabro e Vibo Marina. A Corigliano dalla nave “Vos Hestia” di Save the Children sono scesi 635 migranti. Tra le 58 donne sei sono in stato di gravidanza; ci sono inoltre 577 uomini e 71 sono minori, 67 dei quali non sono accompagnati. I migranti arrivano per lo più dal centro Africa e dal Bangladesh. Non appena saranno concluse le fasi di sbarco e gli screening sanitari i migranti verranno trasferiti secondo il Piano di riparto nazionale mentre i minori non accompagnati saranno ospitati nei centri di accoglienza della zona.

282, invece, i migranti giunti al porto di Vibo Valentia Marina a bordo della nave “Fiorillo” della Guardia costiera. Anche in questo caso provengono soprattutto dall’Africa subsahariana, e si tratta per la maggior parte di nuclei familiari con bimbi piccoli al seguito. Sono 51, infatti, i bambini al di sotto dei 5 anni e tre le donne incinte. C’è un caso di edema polmonare per il quale si è reso necessario il ricovero in ospedale; tre i contusi, mentre un giovane migrante avrebbe denunciato di aver subito torture.

Gli sbarchi di Corigliano e Vibo si uniscono a quello in corso a Crotone; sempre a Crotone è atteso l’arrivo di un’altra imbarcazione con a bordo 32 salme, mentre la nave “Libra” con 472 migranti è diretta verso il porto di Reggio Calabria

0 Condivisioni