mercoledì, 19 giugno 2024

immagine articolo

Trapelano nuovi particolari, che cambiano in parte la ricostruzione dell’incidente ferroviario avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Mestre, nel quale un giovane di 25 anni, Manuel Tripargoletti, originario di Cosenza, è morto, travolto da un treno, ed suo amico 23enne è rimasto ferito. Il ragazzo non è stato travolto dal treno, ma solo sfiorato, e cadendo ha riportato alcune ferite ed escoriazioni ad un braccio. I due, non avrebbero scavalcato la recinzione della sede ferroviaria all’altezza del cantiere ‘Scafoclub’, come appreso in un primo tempo, ma sarebbero andati provenendo dal Centro Vega, sulla strada per Venezia parallela alla ferrovia. La coppia di amici, si apprende da fonti vicine all’indagine, avevano passato la serata in un locale pubblico all’ultimo piano del ‘Vega’, e – forse proprio per cercare uno sportello bancomat – avrebbero deciso di attraversare la massicciata per raggiungere dalla parte opposta, la zona di via Torino, a Mestre, dove sarebbe stato più facile trovare una filiale bancaria.