Province

A Lamezia al via la settimana contro il gioco d’azzardo

Dal 15 al 22 maggio a Lamezia Terme si svolgerà la settimana per la sensibilizzazione contro il gioco d’azzardo dal titolo “Game over” non giocarti la vita. La settimana inizierà con una mostra che sarà inaugurata il 15 maggio alle 10,30 presso l’auditorio dell’Istituto “Tommaso Campanella”. Anche quest’anno il Movimento Vivere In, in collaborazione con le famiglie e gli alunni dell’Istituto Tecnico Economico “Valentino De Fazio”, ha messo in campo percorsi didattici atti a sensibilizzare le nuove generazioni sulle nuove dipendenze. Negli ultimi dieci anni, infatti, è fortemente aumentata la diffusione dei “giochi legali” che ha portato a un costante incremento delle persone che spendono per giocare e, soprattutto, per giocare d’azzardo. Proprio per questo gli adolescenti di oggi si trovano davanti, senza strumenti critici, a tanti giochi legali disponibili e facilmente accessibili arrivando a scatenare situazioni di disagio che spesso portano a dipendenze come la ludopatia. Altro importante fattore che incide considerevolmente nello sviluppo della dipendenza patologica da gioco è costituito dai processi d’identificazione con i modelli di valori e comportamenti culturalmente indotti. In questo contesto, Vivere In ha riproposto in ambito scolastico il progetto sulla ludopatia e sul gioco d’azzardo, che tanto aveva appassionato i ragazzi nella scorsa edizione. Il progetto ha visto il coinvolgimento delle classi prime e seconde dell’Istituto Tecnico Economico “Valentino De Fazio“ di Lamezia terme, guidato dalla Dott.ssa Simona Blandino, attraverso motivati incontri con un gruppo di alunni/e che ha rappresentato il “motore” di ricerca e di informazione all’interno dello stesso Istituto. Utilizzando strumenti didattici quali: interviste, test, attività di rielaborazione e di confronto, attraverso anche la fruttuosa collaborazione del SerT, nella persona della Dott.ssa Teresa Natrella e del responsabile del Centro Dott. Giovanni Falvo, si è cercato di comprendere quale fosse il loro sentire, che percezione o eventuali esperienze avessero potuto avere in merito al gioco. Un ‘attenta azione di rielaborazione dei contenuti registrati, effettuata da un team di allievi/e, ha portato ad interessanti conclusioni circa le abitudini della popolazione scolastica presa in considerazione, sulle quali si è ampiamento discusso in una partecipata conferenza stampa, alla quale hanno preso parte parecchie classi dell’Istituto lametino. Il progetto è stato impreziosito da una caratteristica mostra di vignette che sono servite a veicolare contenuti importanti inerenti al tema trattato. Mostra itinerante che gode del patrocinio del Senato della Repubblica Italiana e della collaborazione di innumerevoli ONLUS che operano sul territorio nazionale.

17 Condivisioni