Province

Aggressione razzista a Falerna, cinque persone ai domiciliari

Scritto da:

Cinque persone sono state arrestate e poste ai domiciliari per l’aggressione a sfondo razziale che si è verificata fuori da un ristorante a Falerna nella notte tra il 15 ed il 16 agosto. La Polizia di Lamezia Terme ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare nei confronti di Massimo Campisano di Falerna, Fabrizio Francesco Perri di Falerna, Angelo Tolone di Falerna, Abdellah Cherkoui di origine marocchine ma residente in Lamezia Terme, Nouredine Ennaoui di origine marocchine ma residente in Lamezia Terme.

I provvedimenti sono stati emessi dal Gip di Lamezia Terme, dr.ssa Gallo, su richiesta del sostituto Procuratore della Repubblica, dr.ssa Marta Agostini, con le accuse di lesioni aggravate con finalità di odio razziale.

“Le indagini – scrivono gli inquirenti – a seguito dell’aggressione subita nella notte tra il 15 ed il 16 agosto da un cittadino dominicano, dalla compagna e dalla madre di quest’ultima, cittadine italiane, hanno permesso di accertare che i cinque per motivi abietti e futili e per finalità di discriminazione e odio razziale, avevano aggredito verbalmente e fisicamente il cittadino dominicano e poi anche la suocera che aveva tentato di difenderlo. Quest’ultima aveva riportato la frattura dell’omero, con una prognosi di 30 giorni”.

Gli arrestati sono stati condotti nelle loro abitazioni dove permarranno agli arresti domiciliari.

Condividi su Whatsapp
4 Condivisioni
Tag

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA