Ambiente Cosenza Cronaca Notizie TICKERS

Agrumeti ‘abusivi’ sulle sponde del fiume Crati: 16 denunce a Corigliano

Sono realizzati in zone demaniali sottoposte a vincolo paesaggistico e ad elevato rischio idrogeologico Scritto da:

Agrumeti realizzati in maniera illecita sulle sponde del fiume Crati, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico e a rischio elevato di inondazione. 16 persone sono state denunciate, e 30 ettari di agrumeti posti sotto sequestro dai Carabinieri di Corigliano, Oriolo e Castrovillari. Il decreto di sequestro è stato emesso dal gip del Tribunale di Castrovillari, e riguarda terreni ubicati lungo le sponde del fiume Crati, nel territorio comunale di Corigliano-Rossano area urbana di Corigliano.

Le indagini hanno evidenziato come “diversi terreni, in gran parte agrumeti, posti lungo le sponde idrografiche del corso d’acqua, sono risultati ricadenti su terreni del demanio catastale del fiume Crati o di proprietà dell’attuale “ARSAC – Gestione Stralcio, e da anni sono occupati abusivamente”. Come già accaduto nei sequestri del maggio scorso, le indagini hanno accertato che tutti gli agrumeti ricadono negli argini del Fiume Crati e che l’area interessata alle piantagioni è una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e area R4 a rischio elevato di inondazione. Le persone denunciate sono accusate di invasione di terreni demaniali, deviazione di acque e deturpamento.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA