Cronaca Notizie Reggio Calabria

Ambulante aggredito per fargli lasciare il posto, tre arresti

Scritto da:

I carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Dda nei confronti di tre persone, due cittadini marocchini ed un italiano, commercianti ambulanti, accusati di estorsione, lesioni personali e illecita concorrenza con violenza e minacce, aggravati dalle modalità mafiose. I tre, secondo l’accusa, hanno aggredito ripetutamente un altro commerciante ambulante per costringerlo ad abbandonare la propria postazione nei mercati rionali di Reggio Calabria.

Le tre persone arrestate sono Abderazzak Azzazi, di 59 anni, il figlio Anouar di 34, e Gabriele Foti di 26 anni. L’accusa è di avere aggredito l’uomo per costringerlo a lasciare la propria postazione nei mercati rionali reggini di largo Botteghelle e Piazza del Popolo. L’indagine dei militari che ha portato agli arresti è stata avviata dai carabinieri nello scorso mese di ottobre sotto il coordinamento della Dda di Reggio Calabria e ha consentito di documentare ripetuti episodi di minacce, danneggiamenti e percosse. In particolare, i tre arrestati, secondo quanto riferito dai carabinieri, presentatisi come unici detentori del potere di “concedere” la possibilità di operare nell’area mercatale, in quattro occasioni hanno aggredito fisicamente l’ambulante, lo hanno minacciato di morte danneggiando anche il suo banco vendita. Nell’ultimo episodio i tre sarebbero anche giunti a investire la bancarella della vittima con un furgone.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA