sabato, 25 maggio 2024

APPUNTAMENTI | A Verbicaro la cittadinanza benemerita a mons. Raimondi

Nato nel centro altotirrenico, è stato vescovo di Crotone dal 1946 al 1971; la cerimonia oggi pomeriggio

immagine articolo APPUNTAMENTI | A Verbicaro la cittadinanza benemerita a mons. Raimondi

Si svolgerà stasera in piazza Piave a Verbicaro, con inizio previsto per le 18, la cerimonia per il conferimento della cittadinanza benemerita alla memoria del vescovo mons. Pietro Raimondi. A don Ernesto De Marco (già parroco di Verbicaro dal 1997 al 2016), al sindaco di Crotone Vincenzo Voce, al suo collega di Borgo Val di Taro Marco Moglia e all’imprenditore Pippo Callipo verrà conferita la cittadinanza onoraria.

Una storia comune lega il piccolo centro collinare altotirrenico a Borgo Val di Taro. Una storia che affonda le radici nella lotta di liberazione contro il nazifascismo durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel sacrario della cittadina emiliana accanto all’amico Luigi Bozzia riposano le spoglie del partigiano verbicarese Vincenzo Errico detto “Vitto” entrambi trucidati dai nazifascisti. Il cippo che ricorda il martirio dei due partigiani è stato realizzato con pietra raccolta nella campagne verbicaresi di proprietà della famiglia di Vincenzo. Il cippo si trova lungo la strada che da Borgotaro conduce al Passo del Bretello a pochi metri di distanza dal luogo dove fu ucciso “Vitto”. Le motivazioni che sono alla base dei riconoscimenti verranno illustrate da Candy Ferrara, moglie del grande regista Beppe.

Il sindaco Francesco Silvestri porterà i saluti dell’Amministrazione comunale. Coordinerà Angela Annuzzi, presidente della Pro Loco Verbicaro-Aps. La manifestazione sarà allietata dalla banda musicale “Francesco Cilea” e dal gruppo folk “Città di Verbicaro”. Mons. Pietro Riamondi, nato a Verbicaro nel 1896 è stato vescovo di Crotone dal 1946 al 1971. Per il prelato è iniziato il processo di beatificazione e canonizzazione approvato da Papa Francesco.