martedì, 28 maggio 2024

Apre a Crotone il centro operativo per mamme e bambini

Uno spazio dedicato alle gestanti ed alle neo mamme indigenti, aperto in sinergia tra la Caritas ed il Movimento per la Vita

Aiutare chi è in difficoltà è un gesto molto nobile, ma non deve avere secondi fini. Ed è questa la mission della Caritas che, da tempo immemore, è al servizio del prossimo. Prosegue su questa scia il centro operativo a favore di mamme e bambini inaugurato a Crotone, a cura dell’organismo pastorale della CEI dell’Arcidiocesi insieme al Movimento per la Vita. Uno spazio allestito nella sede della Caritas di via Raimondi – aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 12:00 – dedicato alle gestanti ed alle neo mamme indigenti, nel quale poter trovare tutto il supporto: dai biberon al latte, dagli omogeneizzati ai vestiti, scarpe e culle.

«Si allarga il nostro raggio della carità, che vuole andare oltre, per sopperire a tante esigenze – ha dichiarato ai giornalisti don Stefano Cava, direttore della Caritas diocesana – questa è una realtà che tocchi il cuore di tante persone. E’ un’assistenza alle donne gestanti ed alle donne che partoriscono in una forma di indigenza; persone che, magari, non possono comprare pannolini, omogeneizzati e tante altre cose. Con il Movimento per la Vita abbiamo pensato, in sinergia, di accompagnare queste famiglie che hanno tanto bisogno». Ovviamente il centro – o come l’ha ribattezzato don Stefano «il punto-croce» – è aperto a chiunque possa e voglia dare una mano con le donazioni dei beni e «può benissimo venire qui nella sede di via Raimondi – ha dichiarato ancora – e consegnare quello che vuole dare. Noi assistiamo, più che altro, i bambini neonati fino ai 12 anni; abbiamo anche allungato l’età perchè abbiamo notato che c’è bisogno anche per questi bimbi che stanno crescendo, prima dell’adolescenza».

«Noi – ha dichiarato sempre ai giornalisti Caterina Bumbaca, presidente del Movimento per la Vita italiano e Centro Aiuto alla vita “Santa Gianna Beretta Molla” – saremo di supporto alle donne incinte ed a tutte le mamme, senza distinzione di cultura religiosa e di etnia di provenienza, perchè il Movimento per la Vita, sia nazionale che regionale – dai quali dipendiamo – ha come primo punto dello statuto quello di offrire l’accoglienza, l’ascolto, la vicinanza a qualsiasi persona arrivi da noi».

Presenti all’inaugurazione del centro anche il sindaco Vincenzo Voce, e l’arcivescovo di Crotone-Santa Severina, mons. Angelo Raffaele Panzetta. «E’ un atto di speranza – ha dichiarato ai cronisti il vescovo – perchè il grado di civiltà di una comunità si vede in due cose: dall’accoglienza della vita, sia nella fase iniziale che nel suo compimento. Quindi, da come trattiamo i concepiti, i bimbi, gli anziani, i sofferenti: da li si vede il grado di civiltà. Questo spazio, a servizio della vita, costituisce un aumento del grado di civiltà della nostra comunità; sono molto contento che dentro gli spazi della Curia ci sia un servizio a favore della vita. E’ una cosa molto bella».

interviste:
don Stefano Cava – direttore Caritas Crotone
mons. Angelo Panzetta – arcivescovo Crotone-S.Severina
Caterina Bumbaca – Movimento per la Vita