Cronaca Notizie Reggio Calabria TICKERS

Armi e munizioni delle due guerre mondiali: arrestati madre e figlio a Santa Cristina d’Aspromonte


Un arsenale, composto anche da armi in dotazione agli eserciti della prima e seconda guerra mondiale, tutte perfettamente funzionanti. Lo hanno trovato in un immobile di Santa Cristina d’Aspromonte i Carabinieri della Compagnia di Palmi e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, che pre questo hanno tratto in arresto Giuseppe Scarcella (37 anni) e la madre Anna Gallo (60 anni).

Si tratta di numerose armi tra cui un mitragliatore militare da guerra, 3 fucili, 3 pistole e di un totale di circa 220 munizioni di vario calibro, trovate nel corso di una delle perquisizioni disposte in terreni ed abitazioni dell’area aspromontana. In uno degli immobili di proprietà degli arrestati, in frazione Lubrichi di Santa Cristina d’Aspromonte, i militari hanno trovato, nascosto nel solaio, l’arsenale composto anche da armi solitamente in dotazione agli eserciti della prima e seconda guerra mondiale, in ottimo stato di conservazione e pronti all’uso, tanto che alcune erano con caricatore pieno.

Le armi e le munizioni, recuperati a seguito della mirata operazione coordinata dalla Compagnia Carabinieri di Palmi, sono stati sequestrati e custoditi in attesa degli ulteriori accertamenti del caso.

3 Condivisioni
Condividi su Whatsapp