Notizie Politica Primo Piano

Arturo Bova lascia il Pd: “E’ un non-luogo politico”

Reale: "Il Pd è il partito che non c'è" Scritto da:

Il consigliere regionale della Calabria Arturo Bova annuncia di avere lasciato il Pd per aderire ad Articolo 1- Mdp. Bova, avvocato, eletto nella lista “Democratici e progressisti” a sostegno del presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, è attualmente presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta. “Quel partito – dice Bova – è diventato ormai un non luogo politico. L’assenza di democrazia che c’è nel movimento 5 Stelle è niente in confronto a quello che accade nel Pd, dove le decisioni prese a Roma sono diktat contro cui nessuno ha mai da ridire dalla periferia. Vedere tutti piegati al volere divino è disarmante. Non ce l’ho fatta più”. A breve Bova ufficializzerà la propria adesione al movimento. Nelle prossime settimane in Calabria, inoltre, dovrebbe esserci un incontro tra lui e Pierluigi Bersani.

“Questa gestione del Pd – scrive Bova – autoritaria e scellerata, non ha fatto altro che affievolire lo spirito e il senso di appartenenza di tanti militanti e tanti dirigenti che hanno creduto fortemente in quelle idee fondanti, progressiste e riformiste, annichilendo e travolgendo chiunque abbia osato soltanto suonare un campanello di allarme, mentre nelle piazze vuote si assisteva già allo spettacolo desolante della dismissione della nostra nobile tradizione politica. Perdiamo regioni, città, pezzi interi di territorio, senza che nessuna analisi critica e alcuna strategia venga messa in atto”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA