domenica, 19 maggio 2024

“Basso profilo”: confiscati beni per 500mila euro a tre imprenditori

Sono ritenuti vicini alle locali di ‘ndrangheta di San Leonardo di Cutro e Roccabernarda - nel Crotonese

immagine articolo “Basso profilo”: confiscati beni per 500mila euro a tre imprenditori

La Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito una sentenza della Corte d’Appello di Catanzaro con la quale sono stati condannati, in via definitiva, 8 persone coinvolte nell’operazione denominata “Basso Profilo”, giudicati con rito abbreviato. La sentenza del 12 settembre 2023 – riferisce una nota delle fiamme gialle – ha infatti confermato la confisca già determinata dal GIP del Tribunale Ordinario di Catanzaro in data 28 ottobre 2021 consistente in una serie composita di beni materiali e immateriali riconducibili a tre imprenditori di Cosenza e di Torino, ritenuti operanti sotto l’influenza delle locali di ‘ndrangheta di San Leonardo di Cutro (KR) e Roccabernarda (KR), nei territori di Roma, Velletri (RM), Sellia Marina (CZ), Simeri Crichi (CZ), Montalto Uffugo (CS) e Roccabernarda (KR). Con l’irrevocabilità della sentenza, risulta definitivamente confiscato l’intero compendio aziendale di 5 società e 2 imprese individuali attive nei settori del commercio, nonché rapporti bancari e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo stimato in circa 500mila euro.