Attualità Cosenza Cronaca Notizie TICKERS

Beni confiscati alla ‘ndrangheta: avviata sulla spiaggia di Schiavonea la demolizione di un ex lido balneare

È stata avviata questa mattina l’opera di demolizione dell’ex lido Arca di Noè, sulla spiaggia di Schiavonea. Ormai diversi anni fa la struttura era stata sequestrata e poi confiscata ad un esponente della criminalità organizzata. Nei mesi scorsi il sindaco Flavio Stasi aveva sottoscritto con l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, il passaggio della titolarità della gestione dell’area demaniale del lido confiscato. Una iniziativa dal forte valore simbolico e culturale, l’ha definita il primo cittadino di Corigliano Rossano, che prelude alla riqualificazione dell’area che sarà dunque restituita alla collettività. “Con l’avvio dell’opera di demolizione dell’ex Arca di Noè – ha commentato Stasi – lido confiscato alla criminalità organizzata, restituiamo alla comunità un pezzo bellissimo di spiaggia. Il segnale che intendiamo dare è doppio: restituire decoro e bellezza a quest’area e testimoniare la presenza delle istituzioni, in un momento particolare e delicato dopo l’emergenza Covid ed in risposta anche agli ultimi episodi cruenti registrati nel territorio”.

 

6 Condivisioni
Condividi su Whatsapp