Cronaca Notizie Primo Piano Sanità Vibo Valentia

Bimbo morto in grembo a Vibo, il ministro Speranza invia gli ispettori

Il ministro della Salute Roberto Speranza “ha immediatamente predisposto l’invio di un’ispezione nell’ospedale di Vibo Valentia in seguito al decesso del feto in grembo a una donna di 32 anni”. Lo comunica il ministero della Salute.

Nel frattempo l’Azienda sanitaria di Vibo Valentia, su disposizione del direttore generale Elisabetta Tripodi, ha disposto un’indagine interna sulla stessa vicenda. In un comunicato, specifica però che la donna incinta non è mai stata rimandata a casa, e che il suo parto cesareo non è stato rinviato per mancanza di anestesisti. “La signora – si legge nella nota – il 26 settembre, essendo alla 37/ma settimana di gravidanza, si è presentata nel reparto di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero di Vibo Valentia per i previsti accertamenti sanitari. In tale circostanza la paziente, oltre alla visita preventiva, veniva sottoposta agli esami di laboratorio e strumentali. Non emergendo problemi a carico del feto e della stessa paziente, quest’ultima è stata rinviata al proprio domicilio non prima di concordare con i sanitari un ricovero programmato per il 10 ottobre (39° settimana di gravidanza) al fine di procedere con il parto cesareo. Alle 10,21 di oggi (ieri ndr) la signora è stata sottoposta ad ulteriori controlli, dai quali purtroppo è emersa la presenza di un feto premorto”.

3 Condivisioni