lunedì, 04 marzo 2024

Bonifica di Crotone: rimane ancora il problema della rimozione dei rifiuti

Lunedì, intanto, è stato convocato un tavolo tecnico operativo al Ministero dell'Ambiente

Nuova riunione a Crotone – convocata dal commissario per la bonifica, il generale Emilio Errigo – che ha convocato al palazzo della Provincia i vari attori istituzionali per l’attuazione. Presenti l’amministratore delegato di Eni Rewind Paolo Grossi, il dirigente generale del Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria Salvatore Siviglia, il presidente dell’ente intermedio Sergio Ferrari, il sindaco Vincenzo Voce. Una riunione, dunque, per fare il punto della situazione sulle attività, al fine di giungere nei tempi tecnici più brevi all’inizio della realizzazione degli interventi di bonifica. Il nodo, però, rimane ancora lo stesso: la rimozione dei rifiuti della bonifica prodotti dagli scavi previsti dal POB (Piano Operativo di Bonifica) Fase 2, ovvero circa 1 milione di tonnellate. Per la multinazionale gli stessi devono essere conferiti in un’apposita discarica a Crotone, poichè non vi sarebbe sull’intero territorio nazionale un sito adatto ad accoglierli; il commissario Errigo, invece, sarebbe favorevole solo qualora rimanessero in situ gli scarti degli scarti di lavorazione, con pericolosità pari quasi allo 0%. Le istituzioni locali spingono, invece, sulla rimozione e spostamento dei rifiuti fuori città. Pende, sul Pob fase 2 un vincolo derivante dal PAUR (Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale) che impone il veto all’utilizzo di discariche in Calabria.

La riunione operativa – suddivisa in due parti, con la prima aperta ai rappresentanti del territorio, e una seconda ristretta con gli attori sopra descritti – avrò seguito lunedì 5 febbraio. Nella sede del Ministero dell’Ambiente a Roma é convocato un Tavolo Tecnico Operativo da parte del dirigente della Divisione VII – Bonifica dei Siti di Interesse Nazionale, Luciana Distaso.

interviste:
Vincenzo Voce – sindaco di Crotone
Emilio Errigo – commissario per la bonifica
Paolo Grossi – amministratore delegato Eni Rewind
Salvatore Siviglia – dg Dipartimento Ambiente Regione Calabria