Ambiente Cronaca Notizie Reggio Calabria

Bracconaggio, 8 condanne a Reggio Calabria

foto archivio

Otto persone sono state condannate dal Tribunale di Reggio Calabria (sezione Gip-Gup) con l’accusa di bracconaggio. Lo rende noto, con un comunicato, il WWF Italia. Agli otto condannati è stato contestato di avere fatto parte di “un’associazione per delinquere, con proiezione transnazionale, finalizzata al traffico illecito di esemplari di volatili protetti e particolarmente protetti con lo scopo di alimentare il mercato illegale dell’avifauna viva per finalità di richiamo e i mercati illegali di quella morta”. “Il sistema criminale – sostiene il WWF – consentiva di catturare, per ogni postazione, non meno di 200/300 esemplari al giorno, per un valore sul mercato clandestino tra i 25 e i 100 euro, a seconda della specie”.

“I reati per i quali – è detto ancora nella nota – gli imputati sono stati condannati, associazione per delinquere, maltrattamento di animali e ricettazione, hanno rappresentano una grave minaccia alla biodiversità mentre l’alterazione delle relazioni esistenti tra le specie viventi e i loro habitat, causata dall’attività illecita, oltre a costituire un pericolo per l’equilibrio dell’ecosistema, ha comportato un danno incalcolabile al patrimonio ambientale”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
Tag