Cronaca Notizie Reggio Calabria TICKERS

Cadavere in mare di San Ferdinando, il dna dirà se è il corpo di Francesco Vangeli

Scritto da:

Le ricerche nel fiume Mesima di Francesco Vangeli (in foto)

Sarà l’esame del dna a rivelare se il cadavere ritrovato nel mare di San Ferdinando è quello di Francesco Vangeli, il 26enne di Filandari scomparso il 9 ottobre del 2018. Il corpo, praticamente uno scheletro con indosso i resti di alcuni indumenti, è stato recuperato in mare sabato scorso dai sommozzatori, dopo essere stato avvistato da alcuni bagnanti. Era avvolto in una busta trasparente, con indosso i resti di un paio di slip Kalvin Klein e di una maglietta bianca con un grosso foro all’altezza dell’addome. Sono proprio questi elementi ad aver fatto inserire tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche quella che il corpo possa essere di Francesco Vangeli. La mamma Elsa, infatti, ha confermato che suo figlio il giorno della scomparsa indossava proprio slip di quella marca, ed una maglia bianca. Anche la ricostruzione dell’omicidio Vangeli effettuata dai Carabinieri ha diversi elementi compatibili con le modalità ed il luogo di ritrovo del cadavere. Secondo gli inquirenti il giovane sarebbe stato ucciso con un numero imprecisato di colpi di fucile, messo in un sacco di plastica e gettato nel fiume Mesima; di qui il suo corpo (cercato a lungo e invano lungo il corso del fiume) sarebbe arrivato in mare.

Questa, però, naturalmente non è l’unica pista che si sta seguendo. Troppo compromesse le condizioni del cadavere per esprimere una qualsiasi certezza prima che arrivino i risultati dell’esame del dna.

 

Condividi su Whatsapp
7 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA