Province

Calcio: Crotone festeggia e Cosenza si consola con la prestazione. L’attenzione ora è sui due stadi

La terza giornata di serie B si è conclusa con il posticipo di ieri sera tra Livorno e Crotone vinto dai calabresi per uno a zero grazie ad una rete di Simy. I rossoblù di mister Stroppa si portano al terzo posto della classifica a quota sei punti e pagano la sconfitta della prima giornata a vantaggio del Cittadella che è primo a punteggio pieno.

C’è entusiasmo nella città di Pitagora e speranza. L’estate delle delusioni e delle vane speranze in una giustizia sportiva molto lontana dall’essere tale è orma alle spalle e davanti a Cordaz e compagni c’è solo un cammino fatto di gioco, gol e sogni di gloria.

Ora si pensa alla gara di sabato in casa contro l’Hellas Verona, una formazione con la quale c’è un’accesa rivalità tra le due tifoserie ma tutto nei limiti del folklore e del tifo. Contro i gialloblù però il Crotone deve portare a casa un altro successo importante, all’Ezio Scida non si può sbagliare. E proprio la questione stadio è tornata al centro delle cronache dopo la pausa per la Nation League. Questa mattina i vecchi gli spogliatoi rimessi a nuovo saranno consegnati alla società. Nel frattempo però si lavora ai ricorsi presentanti al Tar dalla società del Crotone e dal Comune. In giornata ci potrebbero essere delle importanti novità.

E’ stato invece un week end amaro per i tifosi del Cosenza che dopo la sentenza del giudice sportivo che stabiliva definitivamente la sconfitta a tavolino dei rossoblù nella partita non disputata contro il Verona per le cattive condizioni del terreno di gioco, ha dovuto registrare una nuova sconfitta contro il Cittadella al termine di una partita da dimenticare per la serie di episodi sfavorevoli alla squadra di Braglia. Che prova a consolarsi, in chiave prosieguo campionato, con la qualità della prestazione offerta. Sabato si troverebbe tornare al San Vito-Marulla e stavolta davvero. La società sta valutando di far valere per la partita contro il Livorno i biglietti acquistati per la gara non disputata. Ma manca ancora l’ufficialità.

L.L.

1 Condivisioni
Condividi su Whatsapp