Attualità Calcio Crotone Notizie Primo Piano Serie A Serie B Sport TICKERS Ultima Ora Coronavirus

Calcio, il Crotone saluta la serie A: inizia la programmazione per la prossima stagione tra i cadetti

Lo aveva annunciato nel pre-gara il patron Gianni Vrenna. I rossoblu hanno perso in casa contro l'Inter che è ad un passo dallo scudetto Scritto da:

(fonte foto: Fc Crotone)

L’Inter è ad un passo dallo scudetto numero 19, il Crotone ora ha entrambi i piedi in serie B. Troppo sbilanciato il testa-coda, troppo ampio il margine tra le due squadre per pensare ad un esito diverso. Conte ha schierato la migliore formazione possibile, Cosmi ha scelto l’esperienza di Cigarini e Benali e lasciato Messias libero di svariare alle spalle di Simy ed Ounas. L’Inter ha preso il timone da subito, lancio di Brozovic per il taglio di Sensi murato da Cordaz in uscita dopo 3′, ma ha anche dovuto ringraziare De Vrij per il tempestivo anticipo su Simy al 9′. A metà tempo si sveglia Lukaku. Al 22′, su angolo battuto teso da Sensi, il belga stacca bene ma di testa centra il palo. Sei minuti dopo è Djidji che deve opporsi alla disperata alla fucilata di sinistro del centravanti nerazzurro. Al 38′ il Crotone perde Reca, la cui maledizione sembra senza fine (Pereira al suo posto). L’Inter prova a sbloccarla prima del riposo: al 40′ è Bastoni a spedire fuori di pochissimo sul preciso traversone di Barella. Al 43′ il secondo palo, stavolta colpito da Lautaro: Cordaz è impietrito, ma il pallone sfila senza entrare. Allo scadere è decisivo il portiere rossoblu, che si oppone col corpo a Sensi. Cigarini, a corto di autonomia, lascia il posto ad Eduardo ad inizio ripresa. Al quarto d’ora Skriniar anticipa Simy prima che possa calciare, poi Conte mostra muscoli ed opulenza con un triplo cambio: Eriksen, Perisic e Sanchez per Sensi, Darmian e Lautaro. E 4′ dopo, ed a venti dalla fine, è proprio uno dei nuovi entrati, Eriksen, a spezzare l’equilibrio: ottima combinazione Sanchez-Lukaku chiusa dal danese con un destro deviato da Magallan. Due minuti dopo Perisic va vicino al raddoppio con un destro a giro. Ci riprova il croato al 77′ ma sulla traiettoria trova le ante spalancate di Lukaku. Ad 8′ dalla fine Lukaku va in rete ma Perisic, autore di un assist da applausi, era scattato in fuorigioco, segnalato dalla Var. Nel recupero, col Crotone sbilanciato, Hakimi raddoppia dopo una ripartenza in campo aperto. Se l’Atalanta non vince col Sassuolo, Conte festeggia già oggi (sarebbe il suo quarto titolo in Italia). Per il Crotone, archiviata una stagione sbagliata e mai fortunata al di là dei limiti, stasera è iniziato il futuro, il presidente Vrenna lo aveva detto già prima della partita. Programmare è ormai la specialità della casa.

Francesco Sibilla

Condividi su Whatsapp
4 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA