Calcio Catanzaro Cosenza Crotone Notizie Reggio Calabria Serie B Serie C Sport

CALCIO | Primo scorcio di campionato positivo per le quattro calabresi di serie B e C

Dominano la classifica la Reggina, per la serie B, ed il Crotone in serie C, seguito dal Catanzaro. Cosenza nell'esatta metà della classifica. Scritto da: FRANCESCO SIBILLA

Due sono in testa alla classifica dei rispettivi campionati. Un’altra lo era, ma resta in scia al secondo posto, e l’altra ancora naviga in acque per ora tranquille, del resto in linea con gli obiettivi stagionali. È stato molto positivo, nel calcio, il primo scorcio di campionato per le quattro calabresi di serie B e C ed al di là degli auspici, i segnali perchè la stagione appena cominciata sia tra quelle da ricordare ci sono tutti. In serie B, la Reggina di Pippo Inzaghi è partita a razzo: è prima insieme al Brescia, ha il miglior attacco (14 gol fatti) e la migliore difesa (solo 2 gol subìti). Sconfitta di Terni a parte, gli amaranto stanno mostrando maturità, cinismo ed una buona dose di idee, ed in più hanno in Menez uno dei non molti mister Wolf del torneo: sebbene a sprazzi, come tutti i giocatori baciati dal talento, quando si accende il francese, anche a 35 anni, è irresistibile, immarcabile. Il merito principale dell’ex bomber del Milan è però quello di avere già dato un’impronta alla squadra, nella quale stanno crescendo alcune individualità: su Giovanni Fabbian, mezzala di 19 anni, avrebbero scommesso in molti, ma che il centrocampista arrivato dall’Inter iniziasse con tale personalità era imprevedibile anche per i suoi estimatori più convinti. Fabbian è stato convocato dalla Nazionale Under 20, ma molti lo vedono già pronto per l’Under 21. Fabbian è un centrocampista moderno, bravo negli inserimenti (tre gol finora) ed anche in fase difensiva. Non lo si può considerare uno da svezzare: l’impressione è che la sua crescita, come quella della squadra, siano solo all’inizio.

Il Cosenza ha sofferto a Bolzano, ma alla fine ha portato via un punto che regala fiducia e tampona l’emorragia di punti. Dionigi ha qualche problema di assemblaggio, ma in Trentino ha dominato la gara per lunghi tratti, anche se l’atteggiamento dell’ex Bisoli ha agevolato il compito. La rete di Kornving, appena entrato, tiene i rossoblu a metà esatta della classifica in attesa che migliorino gioco ed intesa.

In serie C, si profila un duello tra Crotone e Catanzaro che potrebbe rinnovare quello del 2004, che alla fine premiò entrambe con una doppia, storica promozione in serie B. Al comando è rimasto il solo Crotone, che con la Carrarese è l’unica squadra a punteggio pieno nelle prime tre serie del nostro calcio. Come a Pescara, ai rossoblu è bastata una punizione di Chiricò, anche in questo caso con una deviazione in barriera, per avere ragione del Monterosi, ma la gara ha avuto un solo padrone. La squadra di Lerda ha avuto un’unica colpa: quella di non chiudere una gara rimasta, perciò, in bilico fino alla fine, ma ad una squadra che finora ha sempre vinto, per giunta anche contro due delle squadre più accreditate alla vigilia, non si possono fare troppi appunti. Il Catanzaro è sì stato bloccato a Cerignola, ma non si può dire che il punto conquistato sul campo della matricola pugliese non sia guadagnato. Anzi, la reazione ed il fatto di aver acciuffato il pareggio nell’overtime dimostra che la squadra di Vivarini è tutto meno che arrendevole. Piuttosto, in Puglia i giallorossi hanno compreso che il torneo sarà meno semplice di quanto le facili vittorie dei primi tre turni potevano far credere.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com