Ambiente Attualità Crotone Natura Notizie TICKERS

Carenza idrica nel Crotonese, incontro in prefettura. I sindaci ai cittadini: «Evitate sprechi d’acqua»

«Denunceremo, senza indugio, chi ruba l'acqua» - riferiscono i primi cittadini unitariamente Scritto da: REDAZIONE

Ieri mattina il prefetto di Crotone, Maria Carolina Ippolito, ha tenuto un incontro in videoconferenza per discutere con tutte le parti interessate sulla carenza di acqua per uso potabile nei vari comuni della provincia. Presenti al tavolo – riferisce una nota – oltre all’assessore regionale all’Ambiente Sergio De Caprio e ai vertici delle Forze di Polizia e al Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, anche i sindaci di Belvedere di Spinello, Melissa, Santa Severina e Isola di Capo Rizzuto; collegati in videoconferenza hanno partecipato gli altri primi cittadini e i rappresentanti di Sorical e Congesi.

Nel corso dell’incontro è stato preso atto che la riduzione nella fornitura di acqua è dovuta alla siccità e alle temperature molto alte che si registrano in questo periodo, mentre la maggiore incidenza sulla carenza idrica sarebbe dovuta a prelievi abusivi che si registrano in tutti i corsi d’acqua. A tale riguardo Sorical ha assicurato che la riduzione nella distribuzione dell’acqua non è assolutamente dovuta al mancato pagamento da parte di Congesi della fornitura, bensì alle suddette problematiche. In particolare, il mancato riempimento dei serbatoi di Savelli, che rendono l’acqua potabile a servizio anche dei comuni di Belvedere di Spinello, Cirò, Melissa, Verzino, Umbriatico, Carfizzi, Pallagorio, Scandale, Crucoli, Casabona, Strongoli, Rocca di Neto e una frazione di Santa Severina, sarebbe dovuto a prelievi abusivi di acqua dal fiume Lese, che avverrebbero nel territorio di altra provincia. Sul punto, l’assessore De Caprio ha assicurato la disponibilità di Arpa Calabria e di Calabria Verde. Inoltre, ha ricordato ai sindaci di segnalare tutte le esigenze riguardanti la rete idrica e a tale proposito ha comunicato di avere chiesto al Governo 32 milioni di euro, mentre altri 28 milioni di euro sarebbero già resi disponibili da parte di Crotone Sviluppo, che saranno impegnati nei comuni con oltre 5 mila abitanti.

L’invito dei sindaci ad evitare sprechi d’acqua

«Tutti i sindaci, me compreso, abbiamo evidenziato la gravissima situazione di carenza idrica che ormai si protrae da troppi giorni ed abbiamo richiesto a gran voce interventi risolutivi, sia in termini di maggiore adduzione di acqua e sia in termini di verifiche delle perdite e dei furti di acqua». Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Cirò Marina, Sergio Ferrari, che prosegue: «Insieme a Sorical ed alle Forze dell’Ordine, porremo in essere le attività di controllo sul territorio per combattere i furti di acqua, che, insieme alla siccità, sono i principali responsabili della carenza d’acqua nelle nostre case e che mettono a dura prova la serenità delle nostre famiglie. Per inciso e con la massima chiarezza, denunceremo, senza indugio, chi ruba l’acqua! Al termine della video conferenza, mi sono recato personalmente, insieme al vice-sindaco, ai nostri tecnici ed ai tecnici della Sorical, al nostro campo pozzi ed ai nostri serbatoi. A tutti, ognuno per le proprie competenze, ho chiesto di porre in essere tutte le manovre necessarie per garantire la massima fornitura di acqua, in particolare in quelle zone del paese che da più giorni stanno soffrendo. Nel frattempo, cerchiamo di alleviare il problema garantendo il servizio autobotte con prenotazione ad apposito numero di telefono. Nelle more che la situazione possa tornare alla normalità, ai cittadini chiediamo un uso parsimonioso dell’acqua e soprattutto di evitare sprechi».
Condividi su
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com