Catanzaro Italia Notizie Politica Primo Piano

Caroppo a Catanzaro: «Un nuovo Meridionalismo rafforzando la Lega da Sud»

«Un nuovo Meridionalismo rafforzando la Lega da Sud», è questo il senso di un intervento pronunciato dall’avvocato Andrea Caroppo, candidato alle elezioni europee per la Lega nella Circoscrizione Sud Italia, nel corso di un incontro con militanti ed elettori tenutosi in Calabria. Caroppo, giovane consigliere regionale in Puglia, ha voluto rimarcare l’esigenza crescente di «riempire di contenuti elaborati a Sud» l’ondata di consensi popolari che si stanno muovendo verso la Lega di Salvini anche nel Mezzogiorno d’Italia.
«Le regioni del Sud – ha affermato Caroppo – per la loro storia, per il loro percorso identitario che si conta in millenni, per le particolari condizioni economico-sociali che ancora le contraddistinguono, necessitano di politiche mirate, di proposte eleborate tenendo ben presenti le esigenze concrete delle popolazioni meridionali. Già il 4 marzo dell’anno scorso, con il voto alle politiche, il Sud ha dimostrato la chiara volontà di voler invertire rotta rispetto al passato. Sono certo che anche con le elezioni europee gli elettori meridionali premieranno, in maniera ancora più consistente, la Lega di Salvini, nella quale ripongono le più sincere speranze di mutamenti profondi e radicali, di politiche finalmente risolutive delle troppe emergenze accumulate per colpa di governi che hanno ignorato i problemi del Mezzogiorno. La nuova classe dirigente della Lega che sta emergendo dal Mezzogiorno ha il compito, di rilevanza storica, di contribuire a costruire una base politico-programmatica seria, credibile, autorevole, espressione di un Meridionalismo attivo e non piagnone, protagonista del proprio futuro e non meramente attendista».
Alle tante domande postegli dai propri sostenitori circa il rapporto tra Lega e Mezzogiorno, Caroppo ha risposto: «Dobbiamo avere la forza, il coraggio, la volontà e la passione di far nostri gli efficaci metodi di governo e di vicinanza ai territori che hanno da tempo premiato la Lega al Nord. Al consenso crescente dei meridionali sui temi di politica nazionale della Lega dobbiamo aggiungere, con grande senso di responsabilità, proposte che maturino a Sud, che siano figlie delle nostre elaborazioni intellettuali, culturali e politiche, non aspettando, come troppo spesso è accaduto, ricette calate dall’alto, ma rendendoci artefici consapevoli di un futuro migliore».
13 Condivisioni