Cronaca Notizie Primo Piano Reggio Calabria TICKERS

Caso Miramare, condannato il sindaco di Reggio Falcomatà: sospeso per effetto della legge Severino

Il Tribunale di Reggio Calabria ha condannato il sindaco Giuseppe Falcomatà ad 1 anno e 4 mesi di reclusione, con sospensione della pena, per abuso d’ufficio, ma lo ha assolto dal reato di falso ideologico, nell’ambito dell’inchiesta sull’hotel Miramare. Insieme a Falcomatà sono state condannate ad un anno altre dieci persone che avevano scelto il rito ordinario: si tratta degli assessori della prima Giunta Saverio Anghelone, Armando Neri, Rosanna Maria Nardi, Giuseppe Marino, Giovanni Muraca, Agata Quattrone e Antonino Zimbalatti; il segretario comunale Giovanna Antonia Acquaviva, la dirigente comunale Maria Luisa Spanò, e l’imprenditore Paolo Zagarella; tutti sono stati assolti dal reato di falso ideologico. Falcomatà e la giunta, secondo l’accusa,avrebbero tentato di assegnare con una delibera i locali dell’ex hotel Miramare, chiuso da anni, alla società di cui è titolare Zagarella, “amico personale del sindaco” scrivono gli inquirenti, tentativo non andato in porto. Falcomatà – per effetto della legge Severino – sarà sospeso dall’incarico di sindaco e di sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria; nei prossimi giorni – a quanto appreso – si saprà chi prenderà le redini governative dei due enti.

Condividi su
25 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com