Cosenza Notizie Politica TICKERS

Cassano allo Ionio, parte l’attività di governo: insediato il Consiglio Comunale

Il consigliere comunale Pasqualino Notaristefano è stato eletto alla carica di presidente del consiglio comunale di Cassano allo Ionio; la vice sarà la consigliera Sara Russo. Hanno votato per entrambi tutti gli undici consiglieri della maggioranza che sostengono il riconfermato sindaco Gianni Papasso, mentre i sei consiglieri di minoranza, con in testa il candidato sindaco sconfitto, Francesco Lombardi, si sono astenuti. Come riporta una nota dell’amministrazione, all’elezione di Notaristefano, che si è detto garante dello Statuto e del Regolamento dell’assemblea civica, si è giunti dopo gli altri adempimenti propedeutici inseriti nell’ordine del giorno dei lavori aperti con le note dell’inno nazionale. Ovvero: l’esame delle condizioni di eleggibilità e compatibilità e la convalida degli eletti: Antonio Clausi, subentrato alla dimissionaria Elisa Fasanella, nominata assessore, Gaudiano Carmen, Notaristefano Pasqualino, (Per Amore di Cassano); Malomo Luigi, Russo Sara, Guidi Marco, Gallo Marina, (Rinascita); Rosina Garofalo, subentrata alla dimissionaria Annamaria Bianchi, nominata assessore, Strigaro Antonio, Franzese Natalya, (La Mongolfiera), consiglieri di maggioranza, e Praino Giuseppe Leonardo, (Uniti per Unire); Maimone Sofia, Pesce Stefano, (Futuro Prossimo); Azzolino Savina, (Civicamente); Civale Fabio, (Polis Nea); e Lombardi Francesco (Candidato a Sindaco), consiglieri di minoranza. E’ seguito il giuramento del sindaco Papasso.

Altri punti discussi e approvati sono stati la presa d’atto della costituzione dei gruppi consiliari e la nomina dei rispettivi presidenti, la presa d’atto della comunicazione da parte del primo cittadino dell’avvenuta nomina dei componenti della Giunta Comunale, nelle persone di Antonino Mungo, alle politiche finanziarie, Annamaria Bianchi, alla pubblica istruzione e cultura, Gianluca Pio Falbo, al turismo, Elisa Fasanella, alle politiche sociali, e Leonardo Sposato, ai lavori pubblici, la presentazione a cura del sindaco Papasso, delle linee programmatiche di governo, approvate a maggioranza, in cui, tra l’altro, ha ribadito l’attuazione di un progetto che veda l’uomo al centro e la promozione di politiche destinate alla creazione di una Cassano migliore. Per il sindaco Papasso, un concreto progetto di rilancio culturale, sociale e di marketing territoriale dovrà vedere coinvolta l’Università della Calabria che dovrà tracciare le linee guida dell’agire amministrativo. Circa le Politiche Sociali, l’attività, in continuità, sarà incentrata sulla riorganizzazione organica del settore. Inoltre, ha riferito, verranno messe in campo politiche attive per il lavoro, che possano ridurre al minimo le situazioni di assistenzialismo e attive politiche sanitarie, per garantire il diritto alla salute. Negli intendimenti programmatici, figura anche l’istituzione di un Open Space per i giovani, per creare occasioni di incontro e socializzazione. Si opererà, inoltre, per rinsaldare il rapporto di collaborazione con le altre Istituzioni preposte alla gestione dei servizi sanitari e sociali, le realtà parrocchiali e le associazioni di volontariato, che dovranno essere promosse e sostenute.

Nel campo delle Politiche Culturali per riscattare il nome di Cassano, la programmazione culturale farà leva su Sibari, partendo dal suo patrimonio storico, culturale, archeologico e naturalistico, per estendere i suoi benefici influssi a tutto il territorio comunale. Tra l’altro, si procederà alla realizzazione del Museo del Mare, in collaborazione con l’Ente gestore delle Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del Crati – Amici della Terra Italia. Nel programma della nuova amministrazione Papasso, anche il rilancio dell’idea di Area Vasta, in sinergia con la città di Corigliano-Rossano e i comuni del basso Ionio da una parte e quelli che si trovano dall’altra parte del Crati e nell’area del Pollino dall’altra, per una nuova fase di crescita e di sviluppo. Nel corso dell’intervento, il sindaco ha riferito, inoltre, sui programmi per le politiche agricole, di pianificazione del territorio, di interventi infrastrutturali da realizzare a Marina e Laghi di Sibari, di innovazioni tecnologiche, di politiche del personale, di politiche finanziarie oculate, di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

I lavori sono proseguiti con la nomina Commissione Elettorale comunale, prima di passare alla discussione sulla prevista realizzazione un sopralzo sull’esistente e una quinta buca presso la discarica di contrada La Silva. Su tale scottante e delicata questione l’assise, unanimemente si è espressa contrario a entrambe le ipotesi, impegnano il sindaco e la giunta a promuovere ogni iniziativa utile a fermare il progetto delle istituzioni sovracomunali.

3 Condivisioni