Catanzaro Cronaca Notizie

Catanzaro, rinvenuti quasi tre kg di marijuana in un garage: ai domiciliari due ragazzi

La Squadra Mobile della Questura di Catanzaro, nell’ambito di un più ampio dispositivo di contrasto al fenomeno del traffico delle sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto C.V., catanzarese di 28 anni e C. D., catanzarese di 18 anni, entrambi con pregiudizi di polizia per reati inerenti gli stupefacenti, poiché trovati in possesso ai fini di spaccio di 2,756.63 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana, un bilancino di precisione e un involucro termo saldato contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di 0,49 gr. lordi. Nello stesso contesto è stato denunciato in stato di libertà per il medesimo reato M. S., classe 1990, con pregiudizi di polizia per i reati inerenti gli stupefacenti.

L’attività in questione è iniziata qualche giorno fa, quando alla Polizia è giunta notizia della possibile presenza, all’interno di un garage, di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il personale della Squadra Mobile, ha effettuato un servizio di osservazione nei pressi del luogo indicato che ha consentito di bloccare C.V. e C.D., i quali si erano recati sul posto con un’autovettura. I poliziotti, dopo aver notato l’accesso all’interno del garage uno dei due, successivamente, una volta uscito, li hanno bloccati entrambi, sorprendendo C.V. con in mano marijuana.

Successivamente, con l’ausilio del personale della Squadra Volante, sono stati perquisiti entrambi i due ragazzi e il garage in questione, rinvenendo all’interno di quest’ultimo un borsone con all’interno 5 buste trasparenti per sottovuoto contenenti marijuana, e 2 buste simili all’interno di un’ulteriore sacca, per un totale complessivo di 2,756.63 kg lordi di marijuana. Inoltre, all’interno di una delle due tasche esterne del borsone, è stato rinvenuto e sequestrato un bilancino digitale di precisione. La perquisizione è stata estesa anche all’autovettura, all’interno della quale è stato rinvenuto, occultata all’interno della base del cambio, un involucro termo saldato contenente cocaina, per un peso complessivo di 0,49 gr. lordi.

La Polizia Scientifica ha sottoposto la sostanza stupefacente all’analisi speditiva che ha dato esito positivo. La locale Procura della Repubblica ha disposto per entrambi la sottoposizione agli arresti domiciliari. Mentre, è stato deferito in stato di libertà per lo stesso reato M.S., classe 1990, poiché da accertamenti esperiti, lo stesso è risultato essere il locatario del garage ove è stata rinvenuta la sostanza stupefacente.

7 Condivisioni