sabato, 20 luglio 2024

Otto milioni di euro per la formazione delle nuove competenze digitali

immagine articolo Otto milioni di euro per la formazione delle nuove competenze digitali

La Regione Calabria promuove la formazione di nuove professionalità attraverso un apposito Avviso sulle competenze digitali, per sostenere l’occupazione. E’ questo l’obiettivo di un innovativo bando che la Regione lancia tra le prime in Italia, i cui contenuti ed obiettivi sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa,  tenuta stamane in Cittadella con il presidente Mario Oliverio, l’assessore al Lavoro Angela Robbe, il direttore generale del Dipartimento Formazione e Lavoro Fortunato Varone ed il dirigente Roberto Cosentino. Questi ultimi hanno dettagliato le caratteristiche del bando, innovative e sperimentali nel  mettere insieme imprese, formazione e persone in cerca di occupazione .

L’Avviso è rivolto, in qualità di beneficiari,  alle Università, ai soggetti accreditati per la formazione, agli enti accreditati per i servizi per il lavoro, alle imprese chiamati  ad una fattiva collaborazione per realizzare corsi destinati a duemila giovani. I beneficiari dovranno presentarsi in forma associata.  Di 8 milioni di euro l’investimento, su fondi PAC 2014-2020 della Regione, divisi in due annualità. Destinatarie sono le persone fisiche che abbiano questi requisiti: età fino a 35 anni compiuti; stato di disoccupazione; residenza in Calabria; titolo di istruzione secondaria di II grado oppure almeno 3 o 5 anni di esperienza lavorativa (sulla base della qualifica che si intende conseguire); rientrare in una delle quattro classi di svantaggio (bassa, media, alta, molto alta).

I destinatari dell’Avviso saranno selezionati da parte dei beneficiari attraverso procedure selettive pubbliche, utilizzando i parametri per l’attribuzione di punteggi definiti dal bando, che tengono conto del reddito ISEE della persona fisica e della durata dello stato di disoccupazione e che consentono di raggiungere prioritariamente destinatari in un eventuale stato di disabilità e/o di genere femminile.

“ Presentiamo un progetto importante- ha detto il presidente Oliverio nell’incontro con la stampa- . Con questo bando procediamo alla selezione dei formatori;  ci sarà poi un secondo bando per i soggetti interessati. Intendiamo procedere con la selezione prima della pausa di agosto perché si possa poi, dal 10 settembre, procedere alla seconda fase ed entro l’autunno avviare i corsi di formazione. Abbiamo fretta di utilizzare le risorse e dare una risposta ai giovani della nostra terra.”