domenica, 19 maggio 2024

Conte: “Morti sul lavoro? Servono prevenzione, formazione e repressione”

(Agenzia Vista) Roma, 04 maggio 2024
“Non possiamo limitarci a piangere le vittime degli incidenti sul lavoro. Cosa si può fare concretamente? Bisogna agire sulla prevenzione, sulla formazione e sulla repressione. Io ho sottoscritto un referendum proposto dalla Cgil che prevede che, quando ci sono appalti e subappalti a cascata, la responsabilità ricada sempre sull’appaltante principale. Altrimenti si rischia di perdere la responsabilità. In secondo luogo, dobbiamo agire sulla prevenzione e dunque sulla sicurezza. E poi chiediamo l’istituzione di procura nazionale del lavoro, perché per affrontare questi casi occorrono dei giudici specializzati, in quanto si tratta di una materia complessa. Infine proponiamo l’istituzione del reato di omicidio sul lavoro. Non vogliamo vessare gli imprenditori, ma occorre definire meglio la fattispecie di reato. Si tratta quindi di tante misure. Non c’è una singola misura per risolvere il problema. Serve attenzione da parte della politica su questo tema” lo ha detto il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, dopo aver visitato una casa che ha usufruito del reddito energetico a Lecce.
Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev