martedì, 27 febbraio 2024

“Conto termico”: incontro in Regione sull’efficienza energetica (VIDEO)

Un incontro col Gse, il gestore dei servizi energetici, per approfondire le opportunità offerte agli enti locali dal cosiddetto “conto termico”, il fondo per incentivare la produzione di energia termica e per sostenere gli interventi mirati al miglioramento dell’efficienza energetica di edifici e abitazioni, si è svolto a Catanzaro, presso la Cittadella regionale. Il “conto termico”, misura avviata nel 2012 e confermata anche per quest’anno, si presenta nella sua versione 2.0, che sostituisce la precedente versione, introducendo alcune semplificazioni, ampliando gli interventi e prevedendo un valore più elevato degli incentivi. Sostanzialmente, la sua funzione è quella di stimolare gli interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per produrre energia termica da fonti rinnovabili, dal solare all’eolico, al geotermico. Tutti gli edifici pubblici possono richiedere il conto termico per riqualificare edifici di cui sono proprietari o utilizzatori: chi lo fa, ottiene fino al 65% delle spese sostenute per gli interventi di manutenzione. Il gestore si occupa poi di stabilire quali sono gli interventi ammessi, chi può avere diritto agli incentivi e quali sono le modalità di accesso, come spiega l’assessore regionale alle infrastrutture, Roberto Musmanno. All’incontro in Regione sono stati invitati i sindaci ed i responsabili degli uffici tecnici di tutti i comuni calabresi. L’occasione è stata utile anche per fornire informazioni e chiarimenti anche in merito al piano triennale di edilizia scolastica.

F.S.