Attualità Crotone Notizie Primo Piano TICKERS

Copiosa perdita d’acqua a Crotone: la segnalazione a Corap e Comune era stata inviata un mese fa

Il comitato di quartiere di Margherita ha scritto ai due enti il 19 aprile scorso; la prefettura aveva sollecitato gli interventi otto giorni dopo Scritto da: GIUSEPPE LARATTA

Quelli appena passati sono stati giorni critici per Crotone: da venerdì è iniziata a mancare l’acqua in città a causa di alcuni lavori di riparazione che il Corap ha effettuato alla condotta adduttrice al potabilizzatore in località Margherita, particolarmente delicati anche per il fatto che è stato necessario procedere alla aspirazione dell’acqua uscita in maniera copiosa. Tra l’altro – per procedere con i lavori – è stato necessario interpellare la Procura della Repubblica in quanto la perdita è stata registrata su un terreno posto sotto sequestro, nonchè la zona è a rischio idrogeologico nei pressi del canale 19. Nel fine settimana passato, il prezioso liquido è stato rilasciato a singhiozzo in varie parti della città; a ieri pomeriggio alcune zone non erano state ancora investite dal flusso. A questa mattina mentre scriviamo, la situazione dovrebbe essere in miglioramento.

In tutta questa vicenda, oltre ai gravi disagi creati agli utenti, si registra un grave ritardo nell’intervento. Andiamo con ordine: lo scorso 19 aprile, il comitato di quartiere “Per Margherita” ha inviato una segnalazione al Corap, al Comune di Crotone e per conoscenza alla prefettura, nella quale ha evidenziato una «copiosa perdita d’acqua potabile» – localizzando l’area d’intervento, e richiedendo «con estrema urgenza un vostro immediato intervento, considerando sia il pericolo per un eventuale allagamento improvviso, nonché un notevole spreco d’acqua potabile».

Il successivo 29 aprile, la prefettura – ricevuta la segnalazione del comitato – ha espressamente invitato Corap e Comune a «porre in essere ogni utile iniziativa volta alla risoluzione della problematica». In pratica è quasi passato un mese dalla segnalazione all’intervento vero e proprio: in tutto ciò si è arrivati ad un’obbligata sospensione del servizio idrico per permettere i lavori, in giorni caldi e con un’affluenza maggiore vista la presenza in città di fiera e giostre in occasione della festa della Madonna di Capocolonna.

Ripetiamo, al momento la situazione sembrerebbe essere in via di miglioramento, ma rimane inaccettabile il fatto di questa dilatazione della tempistica tra segnalazione ed intervento vero e proprio per la perdita idrica.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com