Catanzaro Cosenza Cronaca Notizie Primo Piano Reggio Calabria Sanità TICKERS Ultima Ora Coronavirus Vibo Valentia

Coronavirus, il punto dei casi in Calabria: tre nuovi positivi registrati a Vibo Valentia

Anche oggi il numero dei casi positivi di coronavirus in Calabria è destinato a salire. Da ieri sera si è a conoscenza della positività di tre persone, un intero nucleo familiare originario dell’Algeria che nei giorni scorsi è rientrato a Vibo Valentia dal Paese nordafricano, prima su un volo charter atterrato a Roma, e successivamente in autobus fino in Calabria. Padre, madre e figlio, all’arrivo in Italia, hanno segnalato la loro presenza consentendo al Dipartimento prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia di effettuare tutti gli accertamenti del caso e disporre l’immediata quarantena e l’esame del tampone: i risultati, resi noti ieri pomeriggio, quando già si conoscevano i numeri del bollettino di giornata della Regione, hanno dato esito positivo per tutti e tre.  Secondo quanto è stato specificato, la famiglia algerina non ha avuto contatti con alcuno fin dall’arrivo a Vibo Valentia anche se sarà comunque necessario risalire sia a coloro che hanno preso il loro stesso volo, sia ai passeggeri dell’autobus sul quale i tre hanno viaggiato.

Le stesse prudenza e correttezza non sono state adottate da una parte di un gruppo di turisti campani in vacanza a Cariati, che ieri notte ha preferito rientrare a casa nonostante uno di loro, colpito da infarto e per questo trasportato presso il reparto di cardiologia dell’azienda universitaria Mater Domini, sia stato trovato positivo dopo essere stato sottoposto al tampone. Il turista si era sentito male l’altro ieri e da Cariati i medici avevano deciso di ricoverarlo in un centro di alta specialità cardiaca, dove ora l’uomo si trova in terapia intensiva. Ma mentre i familiari lo hanno seguito a Catanzaro e sono anch’essi stati sottoposti al tampone, l’altra famiglia di campani che era in villeggiatura in Calabria ha disatteso l’ordine della task-force dell’Asp di Cosenza di restare in isolamento ed attendere, per l’indomani mattina, l’arrivo degli operatori che li avrebbero sottoposti al tampone e sono ripartiti. Dopo essere stata informata, la Prefettura di Cosenza ha allertato le forze dell’ordine e l’Azienda sanitaria competente rispetto al luogo di residenza delle persone tornate in Campania, che ora rischiano di essere denunciate. Inoltre, è stata avviata immediatamente l’indagine epidemiologica per ricostruire la possibile catena dei contagi.

Ieri sera i nuovi casi registrati in Calabria erano 7: oltre al turista campano, cinque casi sono stati scoperti a Reggio, quattro dei quali riconducibili allo sbarco di pakistani a Roccella Jonica dell’11 luglio scorso, più una persona proveniente dall’estero. A Cosenza nuovo caso relativo al focolaio della comunità senegalese.

F.S.

9 Condivisioni
Condividi su Whatsapp