martedì, 25 giugno 2024

Coronavirus, morto all’Annunziata il turista campano che era stato in vacanza a Cariati

L'uomo è deceduto a causa della comorbilità fra le patologie dalle quali era afflitto e del Covid: si tratterebbe del 98° decesso avvenuto in Calabria

immagine articolo Coronavirus, morto all’Annunziata il turista campano che era stato in vacanza a Cariati

È morto questa mattina, nell’ospedale Annunziata di Cosenza, il turista campano di 72 anni che si trovava in vacanza a Cariati e che il 29 luglio scorso, dopo aver accusato i sintomi di un infarto, era stato dapprima portato nel Pronto soccorso dell’ospedale di Rossano, dove era stata scoperta la sua positività, e successivamente era stato trasferito nel reparto di cardiologia dell’ospedale di Catanzaro. Dopo aver superato la fase critica a livello cardiaco, era stato portato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Cosenza. Con lui erano in vacanza in Calabria altre otto persone, tra le quali alcuni bambini: alcune di esse, facenti parte della stessa famiglia, erano ripartiti per la Campania lasciando la struttura turistica in cui soggiornavano senza attendere l’arrivo dei sanitari che dovevano effettuare il tampone. L’uomo è morto a causa della comorbilità fra le patologie dalle quali era afflitto e del Covid. Se il suo fosse catalogato fra quelli causati dal virus, si tratterebbe del 98° decesso avvenuto in Calabria, il 35° in provincia di Cosenza.