Cosenza Cronaca Notizie Sanità TICKERS

Coronavirus, si attende l’esito del test di conferma sul caso in Calabria

L'uomo era di rientro dalla zona rossa nel Lodigiano

Il bollettino della Protezione Civile delle 18 di ieri lo inserisce fra gli 888 casi di contagio finora accertati. Unico come unici sono, finora, i casi registrati in Abruzzo ed in provincia di Bolzano. In realtà, si attende l’esito del test di conferma da parte dell’Istituto Superiore di Sanità per acclarare che anche la Calabria ha il suo primo paziente affetto da coronavirus. Si sa che si tratta di un uomo di 69 anni che domenica scorsa, insieme alla moglie, è tornato da Castelnuovo Bocca d’Adda, piccolo comune del Lodigiano in cui vive, in contrada Fratica di Cetraro, una piccola frazione lungo la strada provinciale abitata da un centinaio di persone. La coppia torna spesso in Calabria, ma stavolta la scelta è stata dettata proprio dalla paura di vivere al centro del focolaio virale scoperto poco più di una settimana fa. Marito e moglie sono partiti domenica mattina con uno dei tanti autobus che collegano la Calabria alle regioni del nord: prima di partire, si sono premurati di chiamare l’ospedale di Cetraro, poiché l’uomo, che ha subìto un trapianto, è dializzato, sia pure a giorni alterni. La coppia si è posta in auto-isolamento, ed il caso è stato segnalato in Prefettura. L’uomo è stato sottoposto al tampone presso l’unità di virologia di Cosenza ed è risultato positivo. Per ora non presenta alcun sintomo, né febbre, né tosse, né problemi respiratori, e sta effettuando la dialisi in un ambiente protetto e separato dell’ospedale di Cetraro. Il tampone faringeo effettuato a Cosenza è stato spedito ieri sera a Roma, e compatibilmente con l’enorme mole di lavoro di questi giorni, presto arriverà la risposta definitiva. Dunque, in questo momento si deve parlare ancora di caso sospetto. Se anche dall’Istituto Superiore di sanità arrivasse la conferma della positività verrebbero avviate le procedure previste dal protocollo. È ovvio che anche la moglie del pensionato cetrarese, che condivide col marito gli spazi domestici, verrà sottoposta ad accertamenti.

32 Condivisioni