Province

Cosenza e Crotone oggi in campo. I veri protagonisti però saranno lo Scida e il Marulla

Tornano in campo questo pomeriggio Crotone e Cosenza per la quarta giornata del campionato di serie B. I veri protagonisti della giornata, però, saranno i rispettivi stadi dopo le travagliate vicende delle scorse settimane. Il Crotone può tornare in un Ezio Scida di nuovo agibile al massimo della propria capienza mentre il Marulla questa volta sembra davvero pronto per il debutto casalingo dei lupi dopo l’amarissimo 0-3 a tavolino nella gara contro il Verona.

Dunque scenderanno in campo per primi gli squali di Giovanni Stroppa, alle 15. Sarà proprio l’Hellas Verona l’avversario dei rossoblù pitagorici e la partita si preannuncia già uno scontro al vertice tra le due retrocesse dal massimo campionato. Il Crotone viene dalla bella vittoria sul campo del Livorno nel posticipo di lunedì e sarà sicuramente accolto da una bella cornice di pubblico, proprio per le motivazioni cui si faceva cenno prima. Sarà il sig. Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata a dirigere la gara. Il fischietto marchigiano sarà coadiuvato dagli assistenti Colarossi e Formato. Il quarto uomo sarà Vigile. Il signor Sacchi ha 6 i precedenti con i rossoblù: 5 in serie B e 1 in serie A, i precedenti sono favorevoli agli squali in quanto solo nel campionato 2015/2016 uscirono vincitori contro nel Vicenza, in casa, per 2-0. Per quanto riguarda l’undici che scenderà in campo non ci sarà Cordaz, infortunato, e mancherà anche Barberis alle prese con la riabilitazione dopo l’intervento al menisco.

Probabile Formazione Crotone (3-5-2): Festa; Cuomo, Sampirisi, Marchizza; Faraoni, Rohden, Benali, Firenze, Martella; Budimir, Nalini. Allenatore: Giovanni Stroppa

Scenderà invece in campo alle 18 il Cosenza di Piero Braglia. C’è grande attesa al Marulla e anche un pizzico di apprensione nei tifosi che aspettano ancora di brindare al primo successo della propria squadra del cuore nella ritrovata serie B. Ospite della formazione sillaba sarà il Livorno battuto dal Crotone nel posticipo di lunedì. Anche i toscani sono ancora alla ricerca del primo successo stagionale.

Queste le dichiarazioni di Braglia alla vigilia del match «Ho visto il  Livorno, è una squadra che gioca al calcio, ha anche esperienza, nomi importanti come Diamanti, Dainelli e Kozak. Noi però non possiamo pensare troppo agli avversari, domani mi aspetto anche tanta gente allo stadio che ci dia una mano. Garritano è a disposizione, ha fatto un’ottima carriera fino ad ora, ma il singolo non conta, bisogna che tutta la squadra dia delle risposte. Purtroppo abbiamo giocato poco e questo pesa. Voglio vedere una squadra che sa quello che vuole, sono convinto che ce la giochiamo con tutti. A Lucarelli ruberei sicuramente l’età, sta facendo un ottimo percorso. Gli auguro di fare carriera, ho molta stima di lui. Ora non penso agli impegni ravvicinati, tutti avranno la loro chance, per giocare qui bisogna dare di più rispetto a quello fatto finora. Diamo seguito a quello che è stato fatto l’anno scorso. La prestazione dovrà essere importante, piena di cattiveria e agonismo. Il campo è compatto, si può giocare tranquillamente, è stato fatto un bel lavoro. Ci saranno 24 convocati, mancherà Schetino».

Pobabile formazione Cosenza (3-5-2): Saracco; Capela, Dermaku, Legittimo; Corsi, Varone, Mungo, Garritano, D’Orazio; Tutino, Maniero. Allenatore: Piero Bragila

Arbitrerà la partita Riccardo Ros  di Pordenone, coadiuvato dagli assistenti Andrea Tardino di Milano eFabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni. Quarto ufficiale di gara sarà Francesco Cosso di Reggio Calabria.

la società fa sapere che per la gara di oggi saranno validi i biglietti acquistati per la partita contro il Verona.

11 Condivisioni
Condividi su Whatsapp