Attualità Italia Notizie Primo Piano Sanità Ultima Ora Coronavirus

COVID | Gimbe: in crescita i contagi in Calabria, sopra la media nazionale i posti letto occupati

La fondazione lancia l'allarme sulla ripresa della diffusione del virus, che si prevede più alta con l'arrivo del freddo e la permanenza al chiuso

“Anche se al momento è impossibile fare previsioni sugli scenari futuri, i dati confermano una diffusa ripresa della circolazione virale, peraltro sottostimata per il largo utilizzo diffuso di tamponi ‘fai da te’, di cui s’intravede già un impatto iniziale sui ricoveri in area medica e in terapia intensiva; al tempo stesso assistiamo ad un calo delle somministrazioni delle quarte dosi per anziani e fragili”. Lo riferisce Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe. E la diffusione del contagio è destinata ad aumentare con l’arrivo del freddo e la conseguente permanenza al chiuso. La diffusione del virus è in netto aumento anche in Calabria, dove nella settimana 11-17 novembre si registra un peggioramento dell’incidenza per 100.000 abitanti (212,8) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (6,4%) rispetto alla settimana precedente. Sopra la media nazionale i posti letto in area medica (13%) e in terapia intensiva (2,6%) occupati da pazienti Covid-19. La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 13,1% (media Italia 10,5%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid da meno di 180 giorni, pari al 1%; la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari a 16% (media Italia 11,1%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell’immediato, pari al 3,7%. Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose, secondo il monitoraggio, è dell’11,4% (media Italia 25%); la popolazione 5-11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari 41,2% (media Italia 35,3%) a cui aggiungere un ulteriore 4% (media Italia 3,3%) solo con prima dose.

“E al momento, nonostante le recenti rassicurazioni del ministro Schillaci alla Camera, ad oggi – afferma Cartabellotta – tutte le azioni di ‘discontinuità’ del Governo Meloni sono andate nella direzione opposta a quella suggerita dalle autorità internazionali di salute pubblica: ovvero essere preparati e pronti per affrontare eventuali nuove ondate. Si attende pertanto al più presto dall’Esecutivo il piano di preparedeness per la stagione invernale”. Tornano a salire sia le terapie intensive (+21,7%) che i ricoveri in area medica (+9,8%). I posti letto Covid occupati in area critica, dal minimo di 203 il 10 novembre, sono a 247 il 17 novembre; in area medica, dopo i 6.347 l’11 novembre, sono a 6.981 il 17 novembre. E’ quanto emerge dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe (11-17 novembre) che rileva un aumento del 15% di nuovi contagi (da 181mila a 208mila) e un calo nei decessi: 533 (-2,9%), di cui 23 di periodi precedenti. “Con la circolazione virale in aumento ci si attende dal governo un piano per l’inverno”, dice il presidente Cartabellotta.

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com