venerdì, 19 aprile 2024

Crotone, acqua: si va verso un accordo operativo Sorical-Congesi

Si è al lavoro per affrontare gli aspetti tecnici ed organizzativi del subentro

immagine articolo Crotone, acqua: si va verso un accordo operativo Sorical-Congesi

Sei distinti tavoli tecnici porteranno in poche settimane ad un accordo operativo ed entro l’estate all’ingresso di Sorical nella gestione del servizio idrico del crotonese: questa mattina nella sede di Congesi la prima riunione tra i vertici della Sorical e del consorzio crotonese per affrontare gli aspetti tecnici ed organizzativi per il subentro. Il presidente di Congesi, Claudio Liotti, nell’introdurre la riunione ha evidenziato il cambio di passo di questi ultimi mesi nella costruzione, attraverso Sorical, del servizio idrico integrato della Calabria, ricordando che Congesi, nato nel 2016, avrebbe dovuto avere sono 3 anni di gestione transitoria e così non è stato. La lentezza con cui si è gestita la fase di costruzione dell’ente d’ambito e dell’individuazione del gestore e dell’affidamento ha fatto perdere altro tempo alla Calabria.

La costituzione di Arrical e l’affidamento del servizio idrico integrato a Sorical hanno consentito alla Calabria una forte accelerazione del processo riformatorio voluto dal presidente della Regione Roberto Occhiuto. “La riunione di oggi è stata molto positiva – ha detto l’amministratore unico della Sorical Cataldo Calabretta – perché ci consente di entrare negli aspetti tecnici e commerciali e individuare le tutte le criticità per migliorare il servizio in questi 14 Comuni del crotonese”.

Il direttore generale della Sorical Giovanni Paolo Marati ha esposto la mission di Sorical e insediato i tavoli tecnici per l’area commerciale, tecnica (idrico,v fogna e depurazione), amministrativa, risorse umane, informatica e legale. Ora saranno i tecnici a vagliare tutte le ipotesi di integrazione e transizione della gestione verso il gestore unico che sarà definito con un accordo operativo tra le parti. Le infrastrutture dei 14 Comuni del Congesi sono 6 impianti di potabilizzazione, 13 impianti di depurazione e la gestione di 54 mila utenze attive.

Alla riunione erano presenti rappresentanti del CDA e del Collegio Sindacale di Congesi, per il Comune di Crotone, l’assessore al Bilancio, Antonio Francesco Scandale ed il responsabile settore Ambiente Danilo Pace oltre ai responsabili di area delle due società.