Attualità Crotone Notizie

Crotone e una giornata frenetica: il 7 novembre giorno del giubilo delle campane, scartoffie, e valigie

Una giornata frenetica quella vissuta oggi, 7 novembre 2019, a Crotone. Una giornata che verrà ricordata dalla comunità per tanti aspetti, una giornata fatta di arrivi e partenze amare. Sono state le ultime 24, ore di festa e giubilo, ma anche di notizie non tanto liete. Proviamo ad analizzare il quadro: a Crotone sono arrivati – ma ancora non ufficialmente insediati – il nuovo arcivescovo mons. Angelo Panzetta, e il nuovo prefetto Tiziana Tombesi. Due arrivi per i quali che, per aspetti totalmente diversi, si attendeva un cambio di marcia vista la conclusione del mandato dell’uscente arcivescovo di Crotone-Santa Severina, mons. Domenico Graziani, e la sostituzione quasi forzata di sua eccellenza il prefetto Fernando Guida per problemi di salute. Due figure istituzionali che prendono in mano la città in due ambiti e la guidano guardando al futuro.

Le partenze amare sono quelle che hanno colpito il sindaco Ugo Pugliese e l’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda che, insieme ad altre persone, sono state raggiunte dal provvedimento di divieto di dimora nel comune pitagorico per la vicenda legata alla gestione della piscina olimpionica di via Giovanni Paolo II. Non è stata sicuramente una mattinata facile dover apprendere tutto ciò, fare le valigie ed uscire di casa, prima di poter affrontare la questione nelle sedi opportune.

Crotone, al momento, si trova in un mood scombussolato dalla ricezione di tutte queste notizie, e i social in parte rispecchiano questa corrente che si rappresenta – in un modo o nell’altro – in un giudice pronto a leggere la sentenza più estrema. Non è stata una giornata semplice, c’è bisogno di incassare i colpi e pensarci a mente fredda, con la speranza che da domani si possano sbrogliare tutte le matasse che avvolgono questa cittadina del Sud Italia divisa a metà tra le campane a festa della Basilica Cattedrale e le scartoffie burocratiche di un ufficio.

(la foto del prefetto Tombesi è di cronachemaceratesi.it)

Giuseppe Laratta

24 Condivisioni