Crotone Notizie Sport Vela Video Video Sport

Crotone, ecco i campioni d’Italia di vela d’altura

 

Blue Sky di Claudio Terrieri, del Club Velico Ravenate, nella classe regata, Milù di Andrea Pietrolucci, del Club Velico Fiumicino, nella classe 0-1-2 della divisione crociera-regata, e Vlag di Luca Baldino, dello Yachting Club Gaeta, nella classe 3-4 crociera-regata. Sono queste le tre imbarcazioni che si sono aggiudicate il trofeo Carlo De Zerbi, e dunque titolo di campione d’Italia di vela d’altura che si è disputato a Crotone. L’ottava ed ultima regata, disputata con vento debole, non poteva mutare granché nei giochi per l’assegnazione dei titoli. I risultati overall hanno visto prevalere, rispettivamente per le divisioni regata e crociera, nella classe 0, Altair III di Sandro Paniccia e Milù di Pietrolucci, nella classe 1 Blue Sky di Terrieri e Pazza Idea di Pierluigi Bresciani, nella classe 2 Guardamago di Massimo Romeo Piparo e Morgan IV di Nicola De Gemmis, Scugnizza di Vincenzo De Blasio e South Kensington di Massimo D’Andrea Licata, ed in classe 4 Vlag di Luca Baldino. Il trofeo dello sponsor Bper ai primi classificati overall dei due gruppi è andato a Blue Sky per il gruppo A, ed a Sugar 3 dell’estone Ott Kikkas, mentre il trofeo Tre Mari Uvai è stato appannaggio della solita Blue Sky e di Vlag. Premio Uvai per il miglior timoniere al puigliatutto Claudio Terrieri per il gruppo A, ed a Vincenzo De Blasio, per il gruppo B. Festosa, malgrado il pomeriggio molto caldo, la cerimonia di premiazione, svoltasi nel Magna Grecia Lifestyle Village, per cinque giorni trasformato in vero polo d’attrazione che ha particolarmente colpito ospiti ed equipaggi, i quali hanno sottolineato la straordinaria ospitalità di cui è stata capace una città che era alle prese col primo evento di vela d’altura. Sono stati proprio i vertici della Federvela, il presidente Francesco Ettorre, ed il presidente dell’Uvai, Fabrizio Gagliardi, a porre più volte l’accento sia sull’ineccepibile programmazione dell’evento sportivo, sia ancora sulle perfette impostazione ed allestimento del villaggio da parte del Club Velico Crotone. Il brusco calo delle iscrizioni di partecipanti rispetto all’edizione di Ischia del 2017 è stato considerato, dai vertici federali, un passo falso di chi ha preferito altre regate o una pausa di riflessione. Per Crotone, il campionato italiano di vela d’altura potrebbe aver rappresentato l’inizio di una svolta per la zona del porto vecchio: al presidente del Club Velico crotonese, Francesco Verri, ed al presidente del comitato organizzatore, Salvatore Gaetano, il sindaco Ugo Pugliese ha promesso entro fine anno un piano di rilancio e di riqualificazione che, del resto, non farebbe che rendere giustizia ad uno degli scorci più suggestivi della città. Fra un anno, sarà Gaeta ad organizzare il campionato italiano di vela d’altura: fino ad allora il trofeo De Zerbi resterà a Crotone, e l’idea è quello di consegnarlo al club velico pontino con una vera e propria cerimonia itinerante.

Condividi su
6 Condivisioni

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com