Altri sport Attualità Crotone Notizie Sport TICKERS

VIDEO | Crotone, finanziata la progettazione di lavori su 5 strutture sportive: c’è anche la storica piscina ex Coni

Scritto da: FRANCESCA TRAVIERSO

622mila euro per finanziare la progettazione definitiva di interventi su 5 strutture sportive di Crotone. E tra queste anche la storica piscina ex Coni, quella sul lungomare cittadino ormai da anni fatiscente, che sarà abbattuta e ricostruita ex novo. I fondi per mettere a bando la progettazione, il Comune di Crotone li ha trovati partecipando ad Italia City branding, un avviso pubblico emesso dalla presidenza del Consiglio dei ministri. “Ma sono già disponibili anche i fondi Cipe per trasformare quei progetti in interventi concreti – assicura l‘assessore comunale allo sport Luca Bossi – Una cifra che può arrivare a 10milioni di euro che ci hanno assicurato essere già stata stanziata”.

“Il progetto col quale abbiamo partecipato all’avviso pubblico – prosegue l’assessore – è tutto incentrato sullo sport. Da qui a quattro mesi, dunque, assegneremo la progettazione definitiva, da realizzare sulla base delle nostre linee guida e con il concorso di una squadra di tecnici messa a disposizione dall’Ente”. Il progetto più ‘consistente’ riguarda proprio l’ex piscina Coni, una struttura storica, che sorge proprio sull’arenile, nella quale sono cresciute generazioni di nuotatori e pallanuotisti crotonesi. La struttura esistente, ormai compromessa anche sotto il profilo strutturale, verrà abbattuta e realizzata ex novo “con criteri di ultima generazione sia per ciò che riguarda gli impianti che il dispendio energetico; e sarà coperta per poter essere utilizzata in tutto l’arco dell’anno. Occuperà una superficie inferiore, lasciando libero un ampio tratto di arenile oggi occupato dalla vecchia struttura; e sarà meno profonda”. Un altro intervento riguarderà la piscina olimpionica, per la quale è prevista la copertura fissa e l’installazione di tribunette “e un impianto di cogenerazione a metano che la renda quasi autosufficiente”. Un grosso problema in questo senso è, infatti, legato ai costi di gestione estremamente alti della struttura; esattamente come accade per il Palamilone, palazzetto dello sport gravemente danneggiato da infiltrazioni d’acqua e allagamenti. “Per il Palamilone è previsto un impianto di efficientamento energetico ad hoc, che ne riduca i costi di gestione” ha proseguito Bossi. La progettazione riguarderà anche la realizzazione di due palestre all’aperto, una nel Parco Pitagora, l’altra nel parco degli Oleandri. “E infine una piattaforma web per la gestione di tutti gli spazi sportivi“. I progetti definitivi dovranno essere consegnati alla scadenza dei 24 mesi.

“Uno dei nodi per l’Amministrazione – ha spiegato il sindaco Enzo Voce – è la mancanza di progetti. Il problema non è tanto trovare i soldi, ma avere i progetti, e la causa è il depauperamento del personale dell’Ente. Se c’è il personale si può progettare, e si può dunque partecipare ai bandi e vincerli. È per questo che stiamo lavorando prioritariamente sulle nuove assunzioni”.

(immagini piscina Coni di Danilo Ruberto)

Condividi su Whatsapp
9 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA