Attualità Crotone Cultura Notizie TICKERS Turismo

Crotone, il castello di Carlo V resterà chiuso anche la prossima estate

«Ci abbiamo provato con tutte le nostre forze e senza risparmiare alcuna energia, ma purtroppo il nostro Castello non verrà riaperto a breve»: lo dichiara in una nota l’assessore alla Cultura del Comune di Crotone Valentina Galdieri, in merito all’impossibilità di riaprire al pubblico la fortezza di Carlo V. Come si ricorderà, il castello è chiuso da oltre un anno e mezzo, grazie ad un’ordinanza sindacale emessa dall’ex primo cittadino Ugo Pugliese – dopo una segnalazione della senatrice Margherita Corrado – poichè all’interno è stata trovata della fosforite. In merito era prevista anche una bonifica delle zone in cui era stato ritrovato questo materiale potenzialmente cancerogeno, ma dopo l’ultimo tavolo tecnico – convocato mercoledì scorso in prefettura – è emersa la mancanza di fondi da parte della Soprintendenza per procedere ad effettuare ulteriori analisi, così come richiesto dalla Regione. «Per cui – scrive la Galdieri – il Castello di Carlo V, molto probabilmente, resterà chiuso al pubblico anche per la prossima estate. È stata presentata, una relazione tecnica, condivisa da tutta la giunta, con l’obiettivo di riaprire al pubblico almeno parte della fortezza, tra cui la “Torre aiutante”, con ingresso indipendente dalla Villa Comunale, e l’ex “Caserma Campana” con ingresso esclusivo ai dipendenti del Polo museale. Se fosse accettata la proposta dell’amministrazione comunale si sarebbero raggiunti immediatamente due obiettivi: la parziale riapertura del Castello di Carlo V, e la possibilità di trasferire i dipendenti del Polo Museale dalla Principe di Piemonte, così da adibire i locali di una scuola storica della città a nuova biblioteca comunale, in modo tale da ristabilire a tutti gli effetti il servizio bibliotecario per i crotonesi».

20 Condivisioni