Attualità Crotone Cultura Musica Notizie

Crotone, il centro storico e Rino Gaetano: la proposta di un commerciante per il «museo a cielo aperto»

Il centro storico come un “museo a cielo aperto”, luogo della vita e delle relazioni sociali e commerciali, valorizzare piazze, strade e vicoli, per restituire forza attrattiva a questi luoghi, da interpretare come spazi destinati alla socialità. E’ la visione di un commerciante di Crotone, Franco Mano, che – insieme ad altri colleghi – ha proposto all’amministrazione comunale, alle associazioni di categoria e di volontariato, un progetto per riqualificare alcune strade del centro storico affinchè possano essere trasformate in un percorso artistico, dall’atmosfera unica e festosa, affinchè ritornino ad essere luoghi di relazione. «A Bologna – scrive in una nota Mano – per esempio un’intera strada è stata illuminata con alcune frasi simbolo delle canzoni di Lucio Dalla, mentre a Napoli alcuni vicoli del quartiere popolare Sanità sono stati illuminati con le parole delle canzoni di Pino Daniele. Mi piacerebbe che anche a Crotone si realizzasse un progetto simile, mediante l’installazione luminosa dei testi delle canzoni del nostro Rino Gaetano. Così facendo, il centro storico verrebbe illuminato dai versi del cantautore crotonese, creando un percorso incantato, unico nel suo genere». Una proposta che, nelle città citate, ha avuto un ottimo riscontro non solo da parte dei cittadini, ma anche dei turisti che le hanno visitate. Il centro storico di Crotone non è un luogo dove dilaga la criminalità, ma è fatto anche e soprattutto di cittadini ed imprenditori che hanno voluto stare ed investire nella parte antica della città. «Sono convinto – conclude Mano – che recuperare la memoria della città storica, partendo dai luoghi più antichi, potrebbe contribuire ad una migliore fruizione della città, in modo costante e non solo stagionale, da parte dei cittadini crotonesi oltre che dei turisti. Certo come sono che il Centro storico sia ancora vivo e proiettato verso il futuro, mi auguro che questa iniziativa possa destare entusiasmo ed essere sostenuta nell’interesse di tutta la comunità».

518 Condivisioni