martedì, 27 febbraio 2024

Crotone, nasce il comitato di quartiere Fondo Gesù nel cuore (VIDEO)

Il gruppo ha le idee ben chiare: la prima è riscattarsi dai luoghi comuni che aleggiano sugli abitanti della zona

Nasce una nuova realtà associativa a Crotone, composta da cittadini che cercano una sorta di riscatto per l’intero quartiere, balzato alle cronache soprattutto per questioni legate alla criminalità organizzata. Nasce il comitato Fondo Gesù nel Cuore: venerdì sera c’è stata la prima uscita pubblica ufficiale davanti alla stampa. Il tutto è nato quasi per caso all’inizio di gennaio, allorquando alcuni abitanti del quartiere si sono ritrovati a discutere ed ad affrontare le numerose criticità che quotidianamente si riscontrano. All’inizio era un piccolo gruppo di persone e, man mano che ci si incontrava, è cresciuto sempre più, fino a diventare ufficialmente un comitato con tanto di sede che sarà inaugurata a breve. Fondo Gesù è stato uno dei quartieri più colpiti dall’alluvione del 1996, ha fatto fatica a rialzarsi e, nonostante, gli sforzi istituzionali messi in campo, ancora non si riescono a vedere i risultati. Tante le criticità che l’attanagliano – a quanto appreso dalla conferenza stampa del comitato – dalla mancanza di verde, palazzi abbandonati e mai messi in sicurezza, buche in strada, eternit presente ancora sui tetti delle case, nessuno spazio o campetto per far giocare i bambini, nonché pulizia e cura quasi assenti. Questo e tanto altro è stato raccolto in un report fotografico che il comitato ha intenzione di presentare al commissario prefettizio del Comune di Crotone Tiziana Costantino, alla quale chiederanno un incontro a breve. Il comitato Fondo Gesù nel Cuore vuole il riscatto rispetto ai luoghi comuni ai quali vengono accostati gli abitanti della zona, “grazie” ai quali gli altri crotonesi storcono il naso non appena sanno in quale quartiere vivono. Fondo Gesù è rimbalzata alle cronache non solo locali per un fatto di cronaca avvenuto un anno fa – una sparatoria in pieno giorno ed in mezzo al traffico – che ha marchiato il quartiere con il solito clichè. Non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perchè nel quartiere c’è gente perbene e civile: questo è quanto è emerso dall’incontro con i giornalisti.

Giuseppe Laratta