Crotone Notizie Politica

Crotone, rassegna le dimissioni l’assessore Salvatore De Luca: «Visioni differenti»

«Non mi dimetto per colpa di nessuno, è stata una scelta personale. Non c’è stato nessun litigio che mi ha portato a lasciare l’assessorato. E’ stata una decisione presa dopo una riflessione ponderata e lunga»: sono le parole dell’ormai ex assessore all’Urbanistica del Comune di Crotone, Salvatore De Luca, durante la conferenza stampa convocata oggi pomeriggio per spiegare alla stampa il motivo che lo ha portato alle dimissioni dalla carica di governo.

De Luca ha affrontato le varie tematiche che hanno riguardato le deleghe del suo assessorato, dal Piano Strutturale Comunale (PSC) alla questione stadio “Ezio Scida”, fino alla situazione dell’aeroporto Pitagora di Sant’Anna. I rumors che erano circolati fino a stamattina indicavano un vero e proprio litigio tra La Prossima Crotone, la coalizione politica che sostiene il sindaco Ugo Pugliese, e l’assessore De Luca: nello specifico, nella serata di ieri si è tenuta una riunione programmatica con i rappresentanti politico-istituzionali delle varie anime che formano la coalizione, culminata in uno scontro tra lo stesso assessore e il capo politico della coalizione Enzo Sculco. Salvatore De Luca ha smentito tutto ciò, spiegando che non c’è stato il litigio, ma una visione diversa. L’ennesima, che lo ha portato – dopo altri momenti simili registrati in tutti questi mesi – a far prendere la decisione di mollare l’incarico affidatogli. Insomma, la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’ex assessore ha tenuto a ringraziare il primo cittadino per l’incarico affidatogli, sottolineando che si è dimesso dalla carica di assessore, ma continuerà a far parte de La Prossima Crotone.

Inevitabilmente si apre, dunque, un nuovo scenario nella politica crotonese: Pugliese dovrà nominare un nuovo assessore, sperando che non venga fuori qualche altro “mal di pancia” da parte di altri rappresentanti politici della coalizione, portando alla formazione del Pugliese ter.

G.L.

Condividi su:
  •  
  •  
  •