Attualità Catanzaro Cultura Fede Notizie Video

Cultura, la Naca di Davoli in mostra a Matera dal 24 al 31 marzo (VIDEO)

Dal 24 al 31 marzo, presso il complesso espositivo Casa cava di Matera, sarà visitabile una mostra fotografica sulla Naca di Davoli, rito pasquale che affonda le radici nel ‘600 e che si celebra il Venerdì Santo nel piccolo comune di 5 mila abitanti del versante jonico, ad una quarantina di chilometri da Catanzaro. A Davoli, la processione della statua del sepolcro di Cristo viene accompagnata da decine di abeti delle Serre calabresi illuminati da migliaia di lampioncini artigianali colorati preparati da bambini e ragazzi davolesi, il cui lavoro inizia mesi prima, di solito subito dopo il periodo natalizio, uno sforzo creativo che coinvolge l’intera comunità. La mostra ospita le documentazioni fotografiche dell’evento realizzate da Oreste Montebello, Ernesto Sestito, Luna Loiero e Domenico Giampà, e le installazioni artistiche di Antonio Pittelli e Luigi Rocca. Prevista anche una rappresentazione teatrale. Il dialogo con Matera era iniziato un anno fa: logico l’intento di utilizzare la ribalta offerta dal fatto che il capoluogo lucano è capitale europea della cultura. E dunque, oltre ad esportare l’unicità del rito religioso, la mostra punta anche a far conoscere la diversità naturalistica di un territorio tra mare e montagna.

La Naca di Davoli, come detto, rappresenta un unicum nella pur vasta cultura tradizionale dei riti legati alla Pasqua. Ma nel piccolo borgo del Catanzarese la rappresentazione della Naca è un evento dal forte significato sociale, che rinnova il vincolo di appartenenza alla radice cristiana.

F.S.

4 Condivisioni