Attualità CAPRICCIOTV - Io Scelgo Calabria Io scelgo Calabria Notizie Primo Piano TICKERS

Da “Rosso Calabria” a “Io Scelgo Calabria”, una svolta auspicabile!

Scritto da:

Da “Rosso Calabria” a “Io Scelgo Calabria”, una svolta auspicabile! L’assessorato all’Agricoltura della Regione Calabria, il cui Dipartimento è allo stato retto in continuità tra i due ultimi governi regionali dal direttore generale Giacomo Giovinazzo, ha diffuso per bocca del suo neo assessore Gianluca Gallo una nota con la quale si ipotizza, stante l’emergenza Coronavirus, di favorire, nei modi che si vedrà, un maggiore incontro fra prodotti agroalimentari regionali e Gdo.

“Io Scelgo Calabria”  fa rilevare, con immutato spirito costruttivo, due questioni che ritiene fondamentali. La prima concerne l’intuizione di natura strutturale, e non congiunturale e meno che meno emergenziale, di “Io Scelgo Calabria”, più volte posta all’attenzione pubblica. Con un’ormai riconosciuta capacità di lettura dei fenomeni storico-sociali legati alle degenerazioni della globalizzazione, “Io scelgo Calabria” propone che le produzioni agroalimentari ed artigiane regionali debbano puntare prima di tutto sul mercato interno. L’intuizione era attuale e fondata negli anni scorsi, e trova ulteriori conferme in virtù della sciagura mondiale in atto che rende ancora più deboli e precarie proprio le economie già di per sé in crisi. “Io Scelgo Calabria” diceva queste cose, con forza e dignità, anche prima e durante gli anni d’oro di “Rosso Calabria”, un brand già nel nome poco significativo e attraente, utilizzato per tentare di promuovere le produzioni agroalimentari calabresi, e non solo il vino, soprattutto fuori Calabria. Non è questo il momento di valutare i successi o meno del brand “Rosso Calabria”, ma si tratta, piuttosto, di capire se il Dipartimento Agricoltura ha finalmente maturato una svolta strategica necessaria già negli anni scorsi, ma ancora di più oggi. “Io Scelgo Calabria” sostiene che la Calabria non possa essere una mera colonia, ma che debba prioritariamente rafforzare il proprio mercato interno, avviando così percorsi positivi e virtuosi tali da potenziare anche il tessuto produttivo fatto in prevalenza da micro e piccole aziende.

Il secondo aspetto riguarda il passaggio dalle atmosfere di “Rosso Calabria” a quelle di “Io Scelgo Calabria”, auspicando che si immagini di costruire svolte di tipo strutturale perfettamente in sintonia con una diversa e più sostenibile filosofia della filiera agroalimentare calabrese. Una filosofia di vita a misura d’uomo, che si concentra prima di tutto sul proprio territorio e poi pensa al resto, con il preciso intento, ripetiamolo, di dare risposte finalmente convincenti a quella miriade di micro e piccole aziende che popolano la calabria agricola, agroalimentare ed artigiana. Aziende per le quali la dimensione locale e regionale è quella congeniale, e non certo il difficilissimo export adatto ad imprese più grandi, più forti e molto strutturate, che pur ci sono e pur vanno tutelate con azioni mirate.

In quest’ambito, i promotori di “Io Scelgo Calabria” si sono resi parte attiva realizzando un network di potenti imprese della comunicazione calabrese che vorrebbero confrontarsi in maniera assolutamente trasparente con l’Assessorato e il Dipartimento all’Agricoltura, al fine di rendere più incisive e sicuramente proficue le possibili azioni in itinere. Come dire: non è mai troppo tardi!

Condividi su Whatsapp
14 Condivisioni

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA