giovedì, 13 giugno 2024

Deceduto l’uomo che si era dato fuoco davanti la caserma dei Carabinieri di Rende

Era stato trasferito al centro grandi ustionati di Napoli per le gravi lesioni

immagine articolo Deceduto l’uomo che si era dato fuoco davanti la caserma dei Carabinieri di Rende

E’ morto nella notte l’uomo che lo scorso 31 gennaio si era dato fuoco davanti la caserma dei Carabinieri di Rende. Il 33enne era stato dapprima ricoverato all’Annunziata di Cosenza, ma poi trasferito al centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli. L’uomo era stato sottoposto a vari interventi chirurgici per le gravi lesioni riportate; purtroppo, non ce l’ha fatta ed è spirato nella notte nel capoluogo campano.

Occhiuto: «Cordoglio Regione per morte Chiarello, vicinanza alla famiglia»

«È deceduto Francesco Chiarello, il giovane professore che lo scorso 31 gennaio si era dato fuoco davanti ad una caserma dei carabinieri, a Rende. Sono rimasti ignoti i motivi di quel tragico gesto. La Regione Calabria esprime sincero cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia». Lo scrive su Twitter Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.