Cronaca Crotone Notizie Primo Piano

Divulgate le foto di padre e figlio scomparsi da Petilia Policastro

Si teme la lupara bianca 

Proseguono incessantemente, da parte dei carabinieri della locale Compagnia e del Comando Provinciale di Crotone, le ricerche dei due allevatori di Petilia Policastro, Rosario Manfreda cl. 51 e Salvatore Manfreda cl. 84, rispettivamente padre e figlio, scomparsi il giorno di Pasqua a bordo della loro autovettura Ford Maverick di colore nero. Le forze messe in campo dai militari, anche con l’ausilio del Nucleo Elicotteri e di unità cinofile, per il momento non hanno permesso il loro rintraccio.

Il timore è che possa trattarsi di un caso di lupara bianca, a distanza di pochi mesi dalla scomparsa di Massimo Vona.

Il giorno di Pasqua – hanno raccontato ai Carabinieri i parenti di Rosario e Salvatore Manfreda nel denunciarne la scomparsa – padre e figlio sono usciti di casa per andare ad accudire il bestiame (come fanno ogni mattina anche nei giorni di festa) e non vi hanno fatto più ritorno. Dal momento dell’allarme i militari hanno avviato le ricerche, ma al momento non hanno trovato tracce dei due scomparsi né della loro auto, un fuoristrada nero. Le indagini procedono in ogni direzione. Non si esclude un possibile caso di lupara bianca, specie dopo che nel novembre scorso, sempre da Petilia Policastro, era scomparso Massimo Vona, allevatore di 44 anni. La sua auto è stata ritrovata carbonizzata, ma di lui non si è avuta più nessuna notizia. Vona è cugino di Valentino Vona, ucciso il 21 aprile del 2012 in un agguato in cui fu ferito anche il fratello Giuseppe, attuato come ritorsione per l’omicidio del boss Vincenzo Manfreda. I due scomparsi nel giorno di Pasqua sarebbero lontani parenti di Vincenzo Manfreda.

 

436 Condivisioni