Attualità Notizie Politica TICKERS

Duro affondo in Consiglio Regionale di Tallini alla Giunta: area centrale dimenticata e poca trasparenza

Scritto da:

«Lo dico ai colleghi seduti tra i banchi della Giunta: molte cose noi non abbiamo nemmeno modo di controllarle, per esempio non vengono pubblicate le delibere della Giunta. In passato, durante la gestione Scopelliti, eravamo i primi in Italia per trasparenza. Io mi auguro che questa sia un disfunzione che sta sfuggendo, ma è necessario tornare a dare trasparenza agli atti dell’amministrazione. Non abbiamo tante opportunità di incontro. E sempre ai colleghi della Giunta, c’è una Giunta che opera con alcune anomalie rispetto ai territori: ho portato delle delibere sulla distribuzione delle risorse, e c’è una tendenza a privilegiare alcuni territori, in maniera particolare la provincia di Cosenza – super rappresentata in Giunta – ma anche la provincia di Reggio Calabria. E’ fortemente penalizzata l’area centrale, è mortificata la provincia di Catanzaro, di Vibo e di Crotone – forse perchè non hanno rappresentanti in Giunta. Ma credo che una visione alta, in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, deve imporre a chi deve rispondere ai problemi dei cittadini con uno sviluppo organico». Duro affondo del consigliere regionale Domenico Tallini alla Giunta guidata dal presidente facente funzioni Nino Spirlì, durante il Consiglio Regionale convocato oggi pomeriggio (SEGUI QUI) che, a detta dell’ex presidente dell’Assise, non avrebbe avuto all’ordine del giorno i problemi legati all’emergenza sanitaria in corso. Lo stesso Tallini ha ribadito le criticità intorno agli ospedali, alla vaccinazione, chiedendo al governo regionale di affrontarle.

In conclusione dell’intervento – prima di abbandonare l’aula – Tallini ha ringraziato i colleghi che lo hanno ascoltato, «un po’ meno chi ha ritenuto alzarsi ed andar via (riferendosi a Spirlì n.d.r.). Non è la prima volta, sarebbe auspicabile che lo facesse sempre, non essendo legittimato a stare in nessun posto di questo Consiglio Regionale, in quanto non è passato dal corpo elettorale. L’invito che rivolgo a tutti, e soprattutto a quelli della mia maggioranza, è quello di pensare che non si può arrivare ad altri sei-sette mesi con progetti per Cosenza e Reggio, mentre Catanzaro, Vibo e Crotone non ci sono. Non si può assolutamente pensare di non dare quelle minime risposte che anche con Oliverio avevamo garantite come area centrale».

G.L.

Condividi su Whatsapp
1 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA