sabato, 18 maggio 2024

Elezioni Amministrative: in Calabria si voterà in 132 comuni

All'appello ne mancano, però, tre nei quali non è stata presentata alcuna lista

immagine articolo Elezioni Amministrative: in Calabria si voterà in 132 comuni

Saranno 132 i Comuni in Calabria dove l’8 ed il 9 giugno prossimi si voterà per il rinnovo dei Consigli Comunali, nelle cinque province. Tra i più popolosi spiccano Vibo Valentia, Corigliano Rossano e Gioia Tauro.

A Vibo, a contendersi la fascia tricolore saranno Roberto Cosentino per il centrodestra, Enzo Romeo per il centrosinistra, Francesco Muzzupappa per il polo di centro, e Marcella Murabito per Rifondazione Comunista. A sostegno di Cosentino sei liste – Forza Italia, Fratelli d’Italia, Forza Vibo, Andiamo Oltre, Vibo Unica ed Indipendenza; quattro, invece, le liste a sostegno di Romeo – Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Progetto Vibo e Progressisti per Vibo. Saranno cinque le liste a supporto di Muzzopappa – Azione, Identità Territoriale, Cuore vibonese – una città libera, Vibo al centro ed Insieme al Centro.

A Corigliano Rossano sarà una sfida a tre per la carica di sindaco – tra l’uscente Flavio Stasi per il centrosinistra, la consigliera regionale Pasqualina Straface per il centrodestra, ed il civico Domenico Piattello. Otto le liste a sostegno di Stasi: Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Alleanza Verdi Sinistra, Corigliano Rossano futura, Azzurro mare, Città libera, Corigliano Rossano pulita, Uniti per Stasi sindaco. A supportare la Straface altre otto liste: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Azione, Uniti per Corigliano Rossano, Città futura, Movimento del territorio, Civico e Popolare. Una sola lista per Piattello, Movimento politico Associazione Italia nel cuore.

Sono quattro i candidati a sindaco a Gioia Tauro: Renato Bellofiore, Mariarosaria Russo, Simona Scarcella e Rosario Schiavone. Sono tutti sostenuti da liste civiche, ad eccezione della Scarcella, che è appoggiata da Forza Italia e Udc. Né il Partito Democratico, né il Movimento 5 Stelle hanno presentato liste. Gioia Tauro é il centro più importante della provincia di Reggio Calabria interessato dalle prossime elezioni comunali.

Nessuna lista in tre Comuni

Ai 132 Comuni chiamati al voto se ne sarebbero dovuti aggiungere altri tre nei quali, però, non è stata presentata alcuna lista. Si tratta di San Luca e San Lorenzo – in provincia di Reggio Calabria – e Melissa, in provincia di Crotone. I tre enti saranno commissariati.

A San Luca il primo cittadino uscente, Bruno Bartolo, in carica dal 2019, ha deciso di non ripresentare la propria candidatura. Era stato eletto dopo un periodo di commissariamento del Comune per il mancato svolgimento delle elezioni a causa della mancanza di candidati a sindaco. Il disimpegno del sindaco uscente sarebbe stato determinato esclusivamente da motivazioni politiche.

A San Lorenzo – a quanto appreso – le elezioni Comunali si sarebbero dovute svolgere poiché erano stati trovati due candidati sindaci – Lorenzo Spizzica e Giuseppe Minella – ma entrambi, a poche ore hanno ritirato la candidatura. Il Comune, dunque, continuerà ad essere gestito da una commissione prefettizia, già attiva dopo le dimissioni di massa dei consiglieri dello scorso anno, sotto la guida del sindaco Giuseppe Floccari.

A Melissa salta la tornata elettorale poiché non è stata presentata alcuna lista. I candidati a sindaco – l’uscente Raffaele Falbo e lo sfidante Edoardo Rosati, e le loro coalizioni – avevano pronti gli elenchi, ma hanno preferito non consegnarli a causa della situazione di incertezza che pesa sul futuro del Comune per via del possibile scioglimento per infiltrazioni mafiose. Lo scorso 8 maggio, infatti, è scaduto il termine ultimo per le attività della Commissione di accesso antimafia che il 9 novembre del 2023 era stata insediata dal prefetto di Crotone a seguito dell’indagine che ha coinvolto l’attuale sindaco Falbo a processo per concussione aggravata dalla volontà di agevolare i sodali della cosca di Cirò. L’attività della commissione di accesso si è conclusa alla vigilia della presentazione delle liste e serviranno almeno tre mesi per conoscere l’esito del procedimento come prevede il comma 2 dell’articolo 143 del testo unico sugli enti locali. L’eventuale scioglimento quindi, coinvolgerebbe comunque il Comune di Melissa anche se è in carica una nuova amministrazione comunale. Per questo i due gruppi hanno deciso di non presentare le liste anticipando, di fatto il commissariamento dell’ente.

I 135 Comuni chiamati al voto nelle cinque province

Catanzaro:
Albi
Amato
Cortale
Fossato Serralta
Gagliato
Gimigliano
Marcedusa
Marcellinara
Miglierina
Motta Santa Lucia
Pentone
Pianopoli
San Floro
San Pietro a Maida
Sellia
Sellia Marina
Sorbo San Basile
Squillace
Zagarise

Cosenza:
Acquaformosa
Acquappesa
Alessandria del Carretto
Altomonte
Amendolara
Aprigliano
Bianchi
Bocchigliero
Buonvicino
Caloveto
Castiglione Cosentino
Cerchiara di Calabria
Cervicati
Civita
Colosimi
Corigliano-Rossano
Cropalati
Crosia
Diamante
Domanico
Figline Vegliaturo
Firmo
Fiumefreddo Bruzio
Frascineto
Grimaldi
Laino Borgo
Laino Castello
Lappano
Lattarico
Longobardi
Malvito
Mendicino
Mongrassano
Montalto Uffugo
Montegiordano
Morano Calabro
Mottafollone
Nocara
Oriolo
Paludi
Parenti
Pedivigliano
Rocca Imperiale
Rose
Roseto Capo Spulico
Rota Greca
San Basile
San Benedetto Ullano
San Donato di Ninea
San Giorgio Albanese
San Marco Argentano
Santa Caterina Albanese
Santa Domenica Talao
Santa Maria del Cedro
Santa Sofia d’Epiro
Santo Stefano di Rogliano
Scigliano
Spezzano Albanese
Tarsia
Terranova da Sibari
Torano Castello
Trebisacce
Vaccarizzo Albanese
Verbicaro
Villapiana

Crotone:
Belvedere di Spinello
Caccuri
Carfizzi
Castelsilano
Melissa
Mesoraca
San Mauro Marchesato
San Nicola dell’Alto
Strongoli
Umbriatico
Verzino

Vibo Valentia:
Cessaniti
Drapia
Mileto
Mongiana
Nicotera
Pizzoni
Rombiolo
Simbario
Sorianello
Soriano Calabro
Vallelonga
Vibo Valentia
Zungri

Reggio Calabria:
Agnana Calabra
Ardore
Bagaladi
Benestare
Bivongi
Bova Marina
Canolo
Cardeto
Cittanova
Feroleto della Chiesa
Gerace
Gioia Tauro
Laureana di Borrello
Martone
Monasterace
Oppido Mamertina
Portigliola
Riace
Rizziconi
Roccella Ionica
San Giovanni di Gerace
San Lorenzo
San Luca
Sant’Alessio in Aspromonte
Sant’Ilario dello Ionio
Scido
Stignano