Catanzaro News Politica Primo Piano

Elezioni comunali di Catanzaro: per scegliere gli scrutatori è più giusto e corretto il metodo del sorteggio

Scritto da: REDAZIONE

Oltre settecento candidati a Catanzaro sono troppi! Un brutto segnale per la democrazia vera. Un eccesso di partecipazione che non è motivato da reali esigenze di dialettica civile. La popolazione residente a Catanzaro è pari a circa 86mila anime, per cui gli aventi diritto al voto sono abbastanza sotto i 60mila. Perché accade questo? Quali sono le motivazioni politiche ed economico-sociali, ma in fondo culturali, di questa situazione? Perché i parlamentari, i partiti, le associazioni di categoria, i sindacati, la borghesia imprenditoriale e delle professioni, gli intellettuali non sono intervenuti per dire basta e per frenare questa tendenza che non può non preoccupare? Il meccanismo elettorale, nonostante il possibile voto disgiunto tra candidato sindaco e candidato al Consiglio, agevola tale fenomeno. Il ragionamento è un po’ questo: se il soggetto “X” che vota per me è in grado di assicurare 4-5 voti, candidandosi in prima persona può magari arrivare a 40-50. Ma è solo questo? O dietro la poco razionale voglia (se si guardano i numeri) di assicurare partecipazione diretta c’è anche altro? Sarà importante monitorare il più possibile lo svolgimento della campagna elettorale in tutti i suoi aspetti. Non serve dilungarsi.
In questo contesto è assolutamente condivisibile l’appello lanciato da Libera, e immediatamente condiviso da Nicola Fiorita, di procedere al sorteggio per individuare gli scrutatori. In una città povera del Sud, purtroppo, fare lo scrutatore oltre che denotare apprezzabile tensione civile può significare anche racimolare legalmente qualche manciata di euro. La strada più corretta da percorrere è quella del sorteggio, con conseguente criterio oggettivo per le eventuali sostituzioni qualora i sorteggiati dovessero rinunciare. Sarebbe fondamentale che tutti i candidati alla poltrona di sindaco e i partiti si pronunciassero in questa direzione. Il sorteggio degli scrutatori è la via più democratica, trasparente e giusta, che assicura la massima neutralità possibile nelle scelte da adottare. Un segnale fondamentale da non trascurare!

Leggere inoltrehttps://www.tgcal24.it/gli-scrutatori-siano-sorteggiati-e-non-scelti-si-di-fiorita-allappello-di-libera-sulle-comunali-di-catanzaro/

Condividi su
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

DIRETTA VIDEOCALABRIA

Il meteo

Meteo Calabria

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com