Notizie Politica Primo Piano

Elezioni comunali: stop a Lamezia Terme, segnali della Lega alla Calabria! (VIDEO)

Il ritiro del simbolo della Lega dalla competizione elettorale per le amministrative di Lamezia Terme, quarta città della Calabria per numero di abitanti, ha aperto una discussione all’interno delle forze di centrodestra calabresi. Quanto accaduto a Lamezia rischia di avere ripercussioni anche in vista di altri appuntamenti elettorali calabresi, come nel caso delle regionali che si terranno nel prossimo inverno. Fonti accreditate, consentono di interpretare le decisioni sulle elezioni amministrative di Lamezia Terme, assunte direttamente dai vertici nazionali del Carroccio, come un segnale politico forte inviato a tutta la Calabria e a tutti i possibili alleati circa l’assoluta coerenza di un progetto politico e di governo che mira a ribaltare vecchie logiche e vecchi schemi. La Lega, si apprende da fonti non ufficiali, intende proporsi come autentica forza di rinnovamento e di buon governo, per cui non è interessata in alcun modo a schemi antiquati che prevedano di vincere senza poi essere capaci di amministrare in modo coerente, lungimirante e in grado di essere percepito dai cittadini come autentico cambiamento. L’esclusione del simbolo della Lega dalla competizione elettorale di Lamezia, secondo quanto si è appreso, non dovrebbe essere per nulla sottovalutata e dovrebbe imporre un cambiamento di rotta e di mentalità anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. I vertici della Lega, ci è stato riferito, sono uniti nell’imporre al Paese, ad ogni livello, una politica nuova, ricca di contenuti programmatici e assolutamente distante da modelli che hanno dimostrato tutta la loro debolezza, inconsistenza e lontananza dalle legittime aspettative della popolazione. E proprio al Sud, che necessita più che mai di azioni di governo da modificare nel profondo, la Lega non intende scendere a compromessi o a mediazioni di basso profilo.

Giuseppe Laratta

374 Condivisioni