Notizie Politica Primo Piano

Elezioni regionali, i risultati dei partiti: la Lega perde 32.000 voti (-4%), e il 2% in meno ciascuno raccolgono Fdi, Pd e Udc

Nel confronto con il 2020 solo Forza Italia fa pienone di consensi, guadagnando ben 5 punti percentuali pari ad oltre 35.000 voti Scritto da: REDAZIONE

Elezioni regionali del 3 e 4 ottobre 2021: tra i partiti c’è chi sale e c’è chi scende! Procediamo a un confronto con gli esiti del gennaio 2020. Sostanzialmente identico il risultato conseguito dal presidente vincente: Roberto Occhiuto si è imposto con il 54,46% a fronte del 55,29% ottenuto da Jole Santelli. Passiamo alle singole forze politiche. Forza Italia con il 17,31% (131.882 voti) cresce di 5 punti percentuali (12,34 nel 2020 e 96.067 preferenze), raggranellando oltre 35.000 voti in più; Fratelli d’Italia con l’8,70% (66.277 voti) arretra di oltre 2 punti percentuali (10,85% nel 2020) lasciando sul tappeto poco meno di 20.000 preferenze in totale. La Lega con l’8,33% (63.459 voti) perde quasi 4 punti percentuali (12,25% nel 2020), pari a 32.000 voti di preferenza su liste o candidati; Forza Azzurri con l’8,11% (61.828 voti) è stata un’aggregazione nuova in questa tornata, paragonabile alla lista Jole Santelli Presidente che nel 2020 totalizzò l’8,45% (65.816 voti). Coraggio Italia 5,66% (43.159 voti) così come Noi con l’Italia 3,04% (23.138 voti) sono state due aggregazioni nuove, non esistenti un anno fa. L’Unione di Centro (Udc) con il 4,58% (34.923 voti) sacrifica oltre 2 punti percentuali rispetto al 2020 (6,84%) quando totalizzò 53.250 voti di lista. Un dato è certo: i voti persi dalla Lega non sono finiti a Fratelli d’Italia. Uno dei risultati più bassi ottenuti dalla Lega nelle città della Calabria è stato quello di Crotone (4,05%).

Veniamo ora alle opposizioni. Calo del 2% per il Pd che ha conquistato il 13,18% (100.437 voti) a fronte del 15,19 del 2020 (118.249 voti). Un 2%, quello perso dal Pd, che è stato in parte ottenuto, in questa tornata, dall’ex presidente Mario Oliverio attestato a un modestissimo 1,68% (12.838 voti). 5Stelle sostanzialmente stabili con il 6,48% (49.414 voti) a fronte del 6,27% del 2020 (48.784 voti). Chiudiamo questa carrellata con un riferimento alle liste che hanno sostenuto la candidatura a presidente di Luigi De Magistris: tutte assieme hanno conquistato 115.614 voti, pari al 15,17%.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Condividi su Whatsapp
0 Condivisioni

Commenti

Clicca qui per commentare

 

VIDEO ONLINE – AGENZIA VISTA